giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Marche > Pesaro, un Natale diverso, “ma non perso”: stop a mercatini e intrattenimento

Pesaro, un Natale diverso, “ma non perso”: stop a mercatini e intrattenimento

pesaro

PESARO – Quest’anno sarà sicuramente per tutti i noi un natale diverso. Questo a prescindere dalle eventuali ulteriori restrizioni dovute all’emergenza Covid. Perchè, diciamola tutta, quest’anno ci ha segnati, in un modo o nell’altro. In senso positivo, potrebbe averci spinto a ricercare la nostra dimensione spirituale. In senso negativo, ci ha messi di fronte a stress e difficoltà a cui non eravamo preparati. A Pesaro, quest’anno, si vivrà un Natale oggettivamente e concretamente diverso, che il sindaco Matteo Ricci definisce però “non perso”. “Stop ai mercatini – annuncia il primo cittadino – , agli spettacoli e alle attività di intrattenimento. La città sarà comunque illuminata, decorata e allestita con luminarie, albero e altro.

Negli ultimi anni il periodo natalizio è diventato un elemento di grande attrazione per Pesaro e per tutto il territorio. Dopo avere annullato la manifestazione di “Candele a Candelara”, abbiamo deciso di revocare tutte le attività che creino assembramenti nel centro storico come i tipici mercatini, la pista di ghiaccio e le varie aree spettacoli.

Una scelta fatta a malincuore ma con responsabilità nel periodo delicato che stiamo vivendo.Renderemo però la città luminosa, bella e accogliente così da poter favorire il commercio locale nella massima sicurezza senza quindi incentivare assembramenti che dobbiamo vietare ed evitare.Rimaniamo uniti e teniamo botta”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *