domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Italia > Pesaro, Umberto Carriera di nuovo in piazza: “La battaglia è appena iniziata”

Pesaro, Umberto Carriera di nuovo in piazza: “La battaglia è appena iniziata”

pesaro

PESARO – “Il diritto a manifestare, sino alla disobbedienza civile è alla base della democrazia. L’obbedienza cieca e priva di giudizio critico porta ad una società violenta e al dominio incontrastato. Non bisognerebbe mai chiedere “perché hai obbedito” (è chiaro perché mi è stato imposto) ma “perché hai prestato il tuo consenso”.

Se pensassimo bene a questa domanda potremmo riconquistare con orgoglio la dignità e quello che i nostri vecchi chiamavano “onore”, senza violenza. Questi provvedimenti del Governo creano disparità, disuguaglianze e il vero “distanziamento sociale” ossia letteralmente la distanza tra categorie e classi sociali. Tutto questo porta a sentimenti negativi che generano disagio sociale, rabbia e violenza. La battaglia e’ appena iniziata”.

Così il ristoratore Umberto Carriera in un recente post pubblicato sui social. Nel pomeriggio di ieri, malgrado la sospensione per 15 giorni della licenza al ristorante “La Macelleria” e la chiusura a Candelara di un altro ristorante per 5 giorni per aver aperto e accolto tre clienti con le telecamere di La7 presenti, l’imprenditore ha dato il via ad un’altra manifestazione anti-Dpcm in Piazza del Popolo a Pesaro.

Poco prima dell’avvio della protesta scrive su Facebook: “Il prossimo Dpcm toglierà la dignità ed il diritto di lavorare a tutti i cittadini. Oggi alle 18:30 in Piazza tutti coloro che non ci stanno. Senza colori politici, senza etichette”.

E ancora: “Il Lockdown e le nuove restrizioni in arrivo sono il CHIARO FALLIMENTO delle scelte fatte dal Governo. Gli inesistenti aiuti economici, sono il CHIARO FALLIMENTO di mediazione delle associazioni di categorie, che rappresentano soltanto i loro interessi. Le scuole chiuse ed il futuro dei giovani compromesso, e’ ciò che porterà al FALLIMENTO del nostro paese”.

Alla manifestazione,  oltre ai ristoratori, hanno partecipato anche studenti e docenti. Confcommercio prende le distanze dalle iniziative di Carriera, che però non demorde: “Le cose stanno cambiando. L’Italia s’è desta”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net