domenica, Gennaio 16, 2022
Home > Marche > Ascoli, dopo la separazione era andato a vivere in roulotte: ora non ha più neanche quella

Ascoli, dopo la separazione era andato a vivere in roulotte: ora non ha più neanche quella

ascoli

Ascoli, dopo la separazione era andato a vivere in roulotte: ora non ha più neanche quella

ASCOLI PICENO – Dopo la separazione dalla moglie, e senza che gli sia mai consentito di vedere regolarmente i figli, malgrado un dispositivo di tribunale abbia decretato per lui la possibilita’ di incontrarli tutti in giorni dalle 18.00 alle 20.00, era andato a vivere in roulotte. Non troppo lontano dalla casa popolare che aveva ottenuto a suo nome, in provincia di Ascoli Piceno, ma all’interno della quale ora vivono la ex moglie ed i figli. Disoccupato, era andato avanti per un po’ grazie al reddito di cittadinanza. Forse talvolta, a suo tempo, qualche lavoretto saltuario e l’aiuto di amici.

Tempo fa gli era stato notificato l’avviso di garanzia, stando al quale sarebbe risultato indagato per violazione degli obblighi di assistenza familiare. Ovvero, non avrebbe corrisposto il mantenimento richiesto di 750 euro mensili per la ex ed i figli.  L’uomo, tra l’altro, ha perso l’alloggio popolare a lui intestato in quanto attualmente occupato dalla ex moglie e dalla prole. E questo gli precluderebe, ad ora, la possibilità di chiederne un altro.

Malgrado suoi sforzi nell’avere un contatto diretto con i propri figli, da quello che ci ha confidato tempo fa e ha continuato a dirci nel tempo, questo non sarebbe stato reso possibile.

“Vorrei – racconta l’uomo – solo avere l’opportunità di avere un rapporto vero con i miei ragazzi”. “Al momento – aggiunge – non posso dire di aver ricevuto un grande sostegno. Chiunque può commettere errori da vari punti di vista a livello personale. Ma, per quanto mi riguarda, posso solo dire di non aver mai alzato la voce a casa, nè tantomeno le mani. Non ho mai fatto mancare nulla a nessuno”.

Dai messaggi pervenuti alla nostra redazione nel corso degli ultimi giorni, sembra, ma non abbiamo avuto ancora modo di comprendere le cause dell’avvenuto cambiamento, che l’uomo avrebbe perso la roulotte ed il reddito di cittadinanza. Siamo in attesa i avere maggiori informazioni, anche perchè non ci risponde al momento al telefono dopo averci inviato messaggi che sembravano di richiesta di aiuto. L’ultimo: “Oggi ho quasi 60 anni, mi sono reso conto di aver perso solo tempo. Ho perso anche la roulotte, dormo di nuovo in auto. Forse è la fine. Ma cerco di prendere le cose come vengono”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net