sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Lazio > Francesco Rappocciolo scomparso dalla propria abitazione di Roma: l’appello

Francesco Rappocciolo scomparso dalla propria abitazione di Roma: l’appello

Francesco Rappocciolo

Francesco Rappocciolo scomparso dalla propria abitazione di Roma: l’appello. Ne denuncia la scomparsa alla Polizia di Stato, la moglie

ROMA – Sono in corso da parte della Polizia di Stato le ricerche del 62enne scomparso il 30 dicembre dalla propria abitazione di via Silvestri a Roma la cui denuncia di scomparsa è stata presentata dalla moglie dell’uomo. Si tratta di Rappocciolo Francesco nato a Roma il 29 marzo 1958 allontanatosi a piedi senza documenti al seguito e senza telefono. La moglie recatasi negli uffici del XII Distretto di Monteverde ha raccontato di essere uscita di casa molto presto, verso le 7.00, per andare a fare una visita medica e poi andare a lavoro. Il marito Francesco era a casa e l’ha salutata dicendole che si sarebbero sentiti più tardi. La donna ha riferito che dopo aver rammentato all’uomo di dover andare a fare la spesa, lui le avrebbe risposto che sarebbe andato l’indomani convinto che ieri fosse il 29.

Dopo aver provato a contattarlo telefonicamente tutta la mattina al suo rientro, verso le 12, non ha trovato il marito in casa e ha visto i 2 telefoni cellulari lasciati sul tavolo.  L’uomo, che lavora presso una società di consulenza informatica, come riferito dalla moglie,  stava vivendo un periodo di grande stanchezza e affaticamento ma non vi erano problematiche di tipo economico-lavorative. È stato inoltre escluso che si fosse recato presso la sua seconda casa a Cesano di Roma in via Baccanello in quanto le verifiche fatte non hanno dato riscontro.

Il Rappocciolo è alto 1.80 mt. circa, corporatura robusta, capelli corti e barba folta brizzolata e baffi folti neri,  occhi verdi. L’uomo ha delle cicatrici evidenti sul braccio sinistro e indossa occhiali da vista. Si presume possa essere vestito con abbigliamento sportivo in particolare una felpa di modello “The North Face” di colore nero.

Se qualcuno dovesse riconoscerlo può contattare il 112 N.U.E..

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Francesco Rappocciolo scomparso dalla propria abitazione di Roma: l’appello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *