mercoledì, Febbraio 24, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: prova di carattere dei rossoblu che, con un uomo in meno, battono a domicilio il Gubbio 1-2

Samb: prova di carattere dei rossoblu che, con un uomo in meno, battono a domicilio il Gubbio 1-2

samb

Samb: prova di carattere dei rossoblu che, con un uomo in meno, battono a domicilio il Gubbio 1-2

di Marco De Berardinis

Le reti segnate da Pasquato per gli umbri, autogol di Formiconi e D’Angelo per gli adriatici. Espulso De Ciancio all’80’

Vittoria sofferta ma meritata quella dei rossoblu adriatici che hanno espugnato il Barbetti di Gubbio battendo i padroni di casa 1-2. Dopo un buon primo tempo che li ha visti andare al risposo sotto di una rete, su errore di Nobile, nella ripresa i rivieraschi hanno subito messo sotto gli umbri, prima pareggiando grazie ad un autogol di Formiconi, poi segnando il goal decisivo con il nuovo entrato D’Angelo.

Contro i rossoblu eugubini il tecnico Zironelli, che doveva fare a meno degli infortunati Lavilla e Shaka Mawuli, confermava per dieci undicesimi la formazione che aveva battuto il Carpi domenica scorsa, unica novità, il neo acquisto Fazzi lungo l’out destro che prendeva il posto di Masini tornato al Genoa; confermato il 3-4-1-2 con Botta dietro alle due punte Nocciolini e Lescano. In casa eugubina il tecnico Torrente confermava per nove undicesimi la formazione uscita battuta dal Braglia di Modena, nello specifico Ferrini prendeva il posto di Munoz nei quattro di difesa, mentre De Silvestro sostituiva Serena a centrocampo, confermato il 4-2-3-1.

PRIMO TEMPO

Partivano di gran carriera le due squadre senza tanti tatticismi pensando più ad offendere che a difendersi. I primi ad affacciarsi nell’area avversaria erano gli adriatici al 6’, Nocciolini riceveva sulla trequarti e appoggiava per Botta, che serviva l’accorrente Fazzi; il neo acquisto metteva in mezzo la sfera che veniva intercettata da Uggè e l’azione sfumava. Gli umbri rispondevano due minuti più tardi con Oukhadda che scendeva sulla destra e metteva dentro per Gomez, anticipato dalla difesa rossoblu.

Al 13′ Fazzi serviva in verticale per Botta, che evitava due avversari e conquistava il fondo, ma veniva fermato in angolo. Sull’angolo gran palla dell’argentino per Cristini, che colpiva di testa la sfera ma trovava i guantoni di Cucchietti.

Al 17′ gli umbri passavano inaspettatamente in vantaggio; punizione dai 25 metri battuta da Pasquato che direttamente il tiro in porta, Nobile provava a respingere con i pugni ma la palla gli scivolava dalle mani ed entrava incredibilmente in rete; grave errore del numero uno rivierasco. Gubbio 1 – Samb 0.

Subita la rete, i rossoblu adriatici provavano subito a reagire al 22′ con Fazzi che scendeva sulla destra e metteva una buona palla per Nocciolini che veniva contrastato da un difensore; sulla palla arrivava Lescano, che purtroppo sbagliava l’appoggio per Angiulli e l’azione sfumava. Due minuti più tardi Botta allargava a sinistra per Trillò che metteva dentro per Lescano, l’attaccante provava a liberare il tiro, ma Signorini contrava il tiro dell’attaccante argentino. Gli adriatici insistevano al 25′ Botta rientrava sul sinistro e appoggiava per De Ciancio, che provava il mancino da fuori area, tiro debole e facile preda di Cucchietti.

Al 30′ Botta serviva Trillò al limite dell’area, il tiro del difensore rivierasco veniva parato a terra da Cucchietti. Quattro minuti più tardi, azione insistita di Botta, che arrivava al limite e calciava di sinistro, la palla tesa e rasoterra sfiorava il palo. I rossoblu insistevano nelle loro azioni ma la difesa eugubina aveva sempre la meglio.

Al 42′ contropiede del Gubbio con Pasquato che di gran carriera si avvicinava verso Nobile, giunto l limite dll’area serviva l’accorrente De Silvestro, il tiro del centrocampista eugubino era da dimenticare. Al 44′ grande azione di Botta che saltava Malaccari con un sombrero e provava il tiro, Cucchietti parava a terra. Senza alcun recupero l’arbitro decretava la fine delle ostilità per quanto riguarda la prima frazione di gioco. Si andava negli spogliatoi sul risultato di Gubbio 1 – Samb 0.

SECONDO TEMPO

La ripresa iniziava come era terminato il primo tempo e cioè con i rossoblu adriatici in avanti alla ricerca del pareggio e rossoblu umbri che agivano di rimessa. Al 57′ cross di Botta per Nocciolini, che stoppava la sfera e provava la girata, la palla, deviata, finiva in angolo. Due minuti più tardi contropiede di Malaccari, affrontato da De Ciancio; il centrocampista allungava il tackle, atterrando l’avversario e beccandosi il secondo giallo, dunque espulsione per il centrocampista argentino e Samb in dieci.

Al 62′ angolo di Pasquato per Munoz, che anticipava tutti, Nobile era ben posizionato e bloccava senza problemi. Un minuto più tardi una conclusione dalla distanza di Angiulli, la specialità della casa, veniva deviata in corner da Cucchietti. Il tecnico Zironelli a questo punto, correva il 64’, con l’uomo in meno e sotto di una rete, effettuava un triplo cambio, fuori Enrici, Trillò e Nocciolini, dentro Di Pasquale, D’Angelo e Bacio Terracino, adriatici con il 3-4-2.

Nonostante l’uomo in meno gli adriatici riuscivano a pareggiare al minuto 69′; Botta scambiava con Fazzi che scendeva sulla destra e metteva dentro per Lescano, Fomiconi, in vantaggio sull’attaccante argentino, nel tentativo di anticiparlo, infilava la sfera nella propria porta. Gubbio 1 – Samb 1.

Gli eugubini, dopo aver subito la rete,  rispondevano al 76′; Munoz serviva in mezzo per Pasquato che provava il sinistro, Nobile bloccava in due tempi. All’84′ rivieraschi vicini al raddoppio, Botta lanciava Bacio Terracino che dall’esterno sinistro si accentrava e calciava, Cucchietti mandava in angolo. Il goal era nell’aria e puntualmente arrivava al minuto 85, Fazzi scendeva sulla destra e metteva in mezzo, in area svettava di testa D’Angelo che spediva la sfera alle spalle di Cucchietti. Gubbio 1 – Samb 2.

Gli eugubini non ci stavano e si riversavano nella metà campo degli ospiti; all’87′ angolo per gli umbri, Uggè saltava tutto solo a centro area ma, per fortuna dei rivieraschi, il suo colpo di testa era fuori misura. Al 95’ spizzata di Chacon per Lescano, che provava a liberare il destro, ma veniva contrato dal raddoppio dei giocatori del Gubbio che partivano in contropiede, sul contropiede veniva assegnata una punizione per gli umbri, battuta in mezzo da Malaccari, Nobile usciva e smanaccia in corner. Era questa l’ultima azione del match, poco dopo l’arbitro decretava la fine delle ostilità, con i rossoblu adriatici che portavano in porto una preziosa vittoria.  Gubbio 1 – Samb 2.

Questo il tabellino della gara Gubbio – Sambenedettese

GUBBIO (4-2-3-1): Cucchietti; Formiconi, Uggè, Signorini (50’ Munoz), Ferrini; Oukhadda, Malaccari ©; De Silvestro (68’ Cinaglia), Pasquato (77’ Pellegrini), Sainz Maza (77’ Fedato); Gomez. A disp.: Zamarion, Elisei, Migliorelli, Serena, Hamlili. All.: Vincenzo Torrente

SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Nobile; Cristini, D’Ambrosio ©, Enrici (64’ Di Pasquale); Fazzi (91’ Biondi), De Ciancio, Angiulli, Trillò (64’ D’Angelo); Botta (89’ Chacon); Nocciolini (64’ Bacio Terracino), Lescano. A disp.: Laborda, Fusco, Serafino, Mehmetaj, De Goicoechea, Liporace. All.: Mauro Zironelli

ARBITRO: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore. Giudici di linea: O. L. Donato/F. Valente. Quarto Uff.: G. Vergaro

NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura 10° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Gubbio in casacca rossoblu e pantaloncini blu, Samb in completo bianco. Gara a porte chiuse.

MARCATORI:  17’ Pasquato (G.), 69’ Formiconi  aut. (G.), 86’ D’Angelo (S.)

AMMONITI: 27’ Ferrini (G.), 38’ Formiconi (G.), 46’ De Ciancio (S.), 54’ D’Ambrosio (S.), 71’ Malaccari (G.), 80’ Cinaglia (G.), 86’ Mehmetaj dalla panchina (S.)

ESPULSI:  59’ De Ciancio (S.)

ANGOLI: 3 – 3

RECUPERO: 0’ 1° T. – 6’ 2° T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *