sabato, Febbraio 27, 2021
Home > Italia > Treviso, bimbo con gravi problemi di salute: il papà lo soffoca e si uccide

Treviso, bimbo con gravi problemi di salute: il papà lo soffoca e si uccide

treviso

Treviso, bimbo con gravi problemi di salute: il papà lo soffoca e si uccide

TREVISO – Non ha retto più alla preoccupazione per le condizioni di salute del figlio, anche in vista del fatto che, una volta deceduti i genitori, sarebbe rimasto da solo. Così un uomo, residente a Castello di Codego, in provincia di Treviso, preso dalla disperazione, ha soffocato il bimbo di soli 2 anni e si è tolto la vita. La mamma del piccolo in quel momento era al lavoro e, ricevuta la notizia, ha accusato un mancamento. La tragedia ha avuto luogo sabato, intorno all’ora di pranzo, in piazza città di Boves. L’uomo, 43 anni, prima di compiere il drammatico gesto, ha lasciato una lunga lettera in cui spiega le motivazioni che lo avrebbero condotto alla disperazione. A scoprire i corpi senza vita di padre e figlio lo zio ed il nonno.

Quest’ultimo avrebbe dovuto ricevere a pranzo l’uomo ed il bambino. Non vedendoli arrivare, ha cercato di mettersi in contatto con loro, senza risultati. Così, insieme al fratello del 43enne, si è recato presso l’abitazione familiare. Da lì, l’orrore. Essendo la porta chiusa dall’interno, i due hanno recuperato una scala e raggiunto la finestra, attraverso la quale è stato possibile intravedere i corpi di padre e figlio.

La mamma del bimbo lavora per una ditta che fornisce la ristorazione all’ospedale di Castelfranco.  Dopo aver saputo quanto era accaduto, si è sentita male ed è stata tenuta sotto osservazione all’ospedale di Castelfranco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *