lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Italia > Disastro Alitalia, vertice fra i ministri economici di Draghi

Disastro Alitalia, vertice fra i ministri economici di Draghi

distastro alitalia

Disastro Alitalia, stipendi di febbraio slittano di un mese

Alitalia - Wikipedia

Disastro Alitalia, sempre più grave il suo stato finanziario, con lo slittamento di un mese delle retribuzioni destinate al personale. Sulla precario situazione della compagnia di bandiera oggi si è tenuto un vertice a Palazzo Piacentini, sede del Ministero dello Sviluppo Economico.

Alla presenza del titolare Giancarlo Giorgetti si sono riuniti il ministro dei Trasporti Giovannini e, per il ministero dell’Economia, il capo di gabinetto Chinè e i dg Rivera e Giansante. C’è grande attesa sull’esito della riunione, vista la precaria situazione di Alitalia, tra amministrazione straordinaria e stallo sulle scelte per la nuova compagnia. Ieri i lavoratori davanti al Parlamento, per una situazione che i sindacati definiscono “insostenibile” con gli stipendi di febbraio che verranno pagati a marzo.

Purtroppo l’incolmabile buco nero dalla compagnia di bandiera che nel corso degli ultimi decenni ha inghiottito miliardi e miliardi di euro pagati dai contribuenti affonda le sue radici nei gravi sperperi e nelle spese pazze consentite dalle gestioni volute dai governi della Prima e della Seconda repubblica.

Ma anche le ultimissime gestioni non sono state in grado di frenare il dissesto di Alitalia, profondamente aggravato dalla crisi sanitaria in atto che ha drasticamente ridotto il fatturato della società.

Quali prospettive si apriranno di fronte ai bilanci disastrosi della compagnia di bandiera? Forse solo Mario Draghi ed il suo governo di salvezza nazionale potrebbero essere in grado di evitare il disastro, e tutti i contribuenti Italiani fanno il tifo per lui in questa che appare sempre più come una autentica “mission impossible” in cui tutti finora hanno sempre fallito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *