lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Italia > Il punto di Roberto Napoletano – Signori dei partiti organizzatevi

Il punto di Roberto Napoletano – Signori dei partiti organizzatevi

il punto

Il punto di Roberto Napoletano – Signori dei partiti organizzatevi. L’emergenza non si supera con la propaganda 

Un Paese che non ha fatto niente per vent’anni deve fare tutto in quattro mesi. Non è facile trovare 209 miliardi di progetti credibili e fattibili in un arco di tempo così ristretto. La grana vera sono i vaccini. Per l’emergenza sanitaria e per l’emergenza economica ci sono ritardi e eredità molto difficili da gestire per un governo italiano come quello attuale. Il pragmatismo in Italia e in Europa di Draghi va sostenuto senza divisioni per avere subito i primi risultati e cominciare a ristabilire la fiducia in un quadro pandemico di nuovo complicato. Se i partiti non escono dal teatrino immaturo della propaganda e si organizzano, guadagneranno tempo ma saranno travolti.


di Roberto Napoletano, Direttore del Quotidiano del Sud – l’Altravoce dell’Italia

Un Paese che non ha fatto niente per vent’anni deve fare tutto in quattro mesi. Anche un bambino capisce che non è una cosa semplice. Il governo Draghi è alla ricerca di un equilibrio complicato tra politica e intervento tecnico per predisporre un piano italiano abbastanza solido che si attui nei tempi prestabiliti. Non è facile, anche qui, trovare 209 miliardi di progetti credibili e fattibili in un arco di tempo così ristretto. Questo, però, Draghi e la sua squadra, guidata dal ministro dell’economia Franco, riusciranno a farlo. Ci sarà la grammatica degli interventi che servono, si mette insieme quello che già c’era, si aggiunge l’altro che manca e si accompagna il tutto con quelle riforme giuste che renderanno possibile nei tempi giusti l’attuazione degli interventi.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:
https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/2021/02/27/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-signori-dei-partiti-organizzatevi/

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *