venerdì, Agosto 6, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Albert Camus del 29 marzo alle 16 su Rai 5: “I giusti”

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Albert Camus del 29 marzo alle 16 su Rai 5: “I giusti”

i giusti

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Albert Camus del 29 marzo alle 16 su Rai 5: “I giusti”

Lucia Mosca on Twitter: "(Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di  Molière del 22 febbraio alle 15.45 su Rai 5: “Il misantropo”) Segui su: La  Notizia - https://t.co/OcN4KZlJWI… https://t.co/bUS2bZ9xXI"

Per il Grande Teatro in TV oggi pomeriggio lunedì 29 marzo alle 16 va in onda su Rai 5 il dramma “I giusti” scritto da Albert Camus nel 1949 e messo in onda dalla Rai nel settembre 1970 nella versione diretta da Enrico Colosimo. Gli interpreti del dramma sono AGiuseppe Pambieri, Piero Nuti, Alfredo Piano, Lucilla Morlacchi, Carlo valli, Ciro D’Angelo, Adriana Innocenti, Tino Carraro, Luciano Virgilio e Giulio Bosetti.

I giusti (Les Justes) è un’opera teatrale in 5 atti scritta da Albert Camus . È stato eseguito per la prima volta al Théâtre Hébertot il 15 dicembre 1949 in una produzione di Paul Œttly .

Trama

A Mosca, nel 1905 , un gruppo di socialisti rivoluzionari progettò di assassinare il Granduca Serge , che governava la città come un despota, per combattere la tirannia esercitata su di loro. Kaliayev, un giovane terrorista, sgancia la bomba. Dora rimarrà indietro, ma è stata lei a fabbricare le bombe usate nell’attacco. Dora e Kaliayev sono amanti . Kaliayev viene imprigionato, la granduchessa Elisabetta offre la grazia, lui rifiuta e viene impiccato. Dora, alla fine, si prepara a sferrare il prossimo attacco e può così unirsi a Kaliayev.

Il dramma si basa su fatti storici reali: il 17 febbraio 1905, il gruppo terroristico dei socialisti rivoluzionari ( Organization de combat des SR ), di cui Ivan Kaliayev , noto come Yanek , ha commesso un attacco al Granduca Serge [ 1 ] . È secondo questo evento legato alla rivoluzione del 1905 che Albert Camus realizzò un dramma in cinque atti.

Atto I

In un appartamento, Annenkov, Stepan, Dora, Voinov e Kaliayev appartengono a un gruppo rivoluzionario e intendono sferrare un attacco al Granduca Serge che governa la città di Mosca come un despota. Kaliayev deve lanciare la prima bomba e Voinov deve lanciare la seconda. La discussione che si svolge tra Kaliayev e Stepan esprime infatti la differenza di punti di vista tra Albert Camus (Kaliayev) e Jean-Paul Sartre (Stepan).

Atto II

Dora e Annenkov assistono all’evento da un appartamento. Dopo qualche tempo, Kaliayev tornò incapace di lanciare bombe perché nella carrozza c’erano il nipote e la nipote del granduca (i principi Dimitri e Maria Pavlovna ) e Kaliayev non voleva ucciderli. Stepan si arrabbia per il fallimento della missione. A questo proposito, notiamo la risposta di Stepan: “(…) Poiché Yanek non ha ucciso questi due, migliaia di bambini russi moriranno di fame negli anni a venire. Di comune accordo, decidono quindi di rinnovare la missione due giorni dopo. Una seconda possibilità viene così concessa a Kaliayev, che è ancora responsabile del lancio della bomba sul Granduca …

Atto III

Due giorni dopo, Kaliayev tenta di nuovo di assassinare il Granduca e questa volta ci riesce. È stato immediatamente arrestato e gettato in prigione.

Atto IV

Kaliayev viene imprigionato e discute con Foka, un altro prigioniero, che, per alleggerire la sua pena, deve impiccare gli altri condannati (un’impiccagione che gli dà diritto a un anno di remissione della pena). Poi Skouratov, il direttore del dipartimento di polizia, entra e parla dell’attacco. La Granduchessa Elisabetta entra quindi e mostra a Kaliayev il lato umano della sua azione, le conseguenze della morte del marito. Quindi vuole che Kaliayev confessi di aver ucciso un uomo. Ma, per lui, l’omicidio del Granduca Serge era solo un’azione legale. Skouratov vuole offrire la vita a Kaliayev a condizione che tradisca i suoi compagni. Nell’altro caso, pubblicherà un articolo sul pentimento di Kaliayev. Questa pubblicazione implica per Kaliayev il tradimento dei suoi amici e dei suoi ideali. Ma Kaliayev non accetta nessuna di queste proposte,e quindi si condanna a morte per non tradire i suoi amici.

Atto V

È la notte dell’esecuzione di Kaliayev. Annenkov e Dora aspettano di avere sue notizie. Alcuni di loro sostengono che Kaliayev potrebbe averli traditi per salvarsi, ma Dora sa che non è possibile. Ciò è confermato subito dopo dalla notizia della morte di Kaliayev. Dora vuole gettarsi nel terrorismo e abolire la tirannia per trovare Kaliayev morto.

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.