giovedì, Maggio 13, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: con una prova autoritaria, i rossoblu battono a domicilio la Virtus Verona 0-1

Samb: con una prova autoritaria, i rossoblu battono a domicilio la Virtus Verona 0-1

samb

Samb: con una prova autoritaria, i rossoblu battono a domicilio la Virtus Verona 0-1

di Marco De Berardinis

Gara maiuscola dei ragazzi di Montero. Risultato mai messo in discussione. Rete decisiva segnata da Lescano nella ripresa, dodici centri per lui

Messi momentaneamente da parte i problemi societari e con una rosa ridotta all’osso, solo diciotto i convocati, la Samb è scesa in campo al Gavagnin-Nocini di Verona contro la Virtus disputando un ottimo match e dimostrando grande attaccamento alla maglia. Dopo la sconfitta casalinga contro il Cesena, i ragazzi di Montero hanno sfoderato una prestazione maiuscola, autoritaria prendendo in mano le redini del gioco sin dalle battute iniziali del match.

Dopo un ottimo primo tempo in cui i ragazzi di Montero erano andati vicini alla segnatura, ma rischiando anche con due contropiede di De Marchi, nella ripresa hanno preso le redini del gioco passando meritatamente in vantaggio con Lescano e ribadendo una superiorità tecnica nel corso di tutto il secondo tempo.

Contro la Samb

il tecnico Montero, confermava per nove undicesimi la formazione battuta dal Cesena domenica scorsa, nello specifico, De Ciancio sostituiva lo squalificato Angiulli a centrocampo, mentre Chacon affiancava in attacco Lescano, confermato il 4-4-2.

In casa scaligera, il tecnico Fresco confermava per otto undicesimi la formazione sconfitta dal Sudtirol, nello specifico Danieli sostituiva in difesa Mazzolo, De Marchi sostituiva Pinto a centrocampo, mentre Arma in attacco prendeva il posto di Pittarello; dal 5-3-2 di Bolzano optava per il 4-3-1-2.

PRIMO TEMPO

Partivano di gran carriera i rossoblu marchigiani, pigiando subito sull’acceleratore. Infatti al 6’ sugli sviluppi di un angolo, Botta metteva un buon pallone in mezzo, usciva a vuoto il portiere gambiano Sibi, ma nessuno ne approfitta e la sfera sfilava sul fondo. Al 7’ erano sempre gli adriatici a menar le danze, dopo un’azione insistita in area scaligera, Lescano non riusciva a concludere a rete grazie all’intervento di Sibi che parava a terra.

Al 10’ un angolo rasoterra battuto da Botta, viene parato a terra da Sibi. All’11’ azione di contropiede della Virtus lungo l’out mancino con De Marchi che arrivava a tu per tu con Nobile, il tiro dell’attaccante scaligero veniva parato magistralmente dal portiere campano. Al 29’ azione personale di Botta lungo l’out mancino, il fantasista argentino si portava a spasso un paio di difensori scaligeri, poi metteva in mezzo un pallone invitante, ma Lescano non riusciva a colpire la sfera e l’azione sfumava.

Al minuto 36 la Samb vicina al vantaggio, Rossi rubava palla a centrocampo servendo Botta, questi, palla al piede, si dirigeva spedito verso la porta avversaria, arrivato al limite, lasciava una bordata che veniva deviata in angolo con un grande intervento da Sibi Sheikh. Scampato il pericolo, gli scaligeri rispondevano al 38’ con De Marchi che fuggiva in contropiede, si faceva palla al piede mezzo campo, inseguito da Liporace, arrivato in area, cercava di superare Nobile con un pallonetto, ma la sfera si perdeva sul fondo.

Al 44’ una punizione di Danti in area, per poco non veniva raccolta da Cazzola e l’azione sfumava. Un minuto più tardi l’arbitro mandava le due squadre negli spogliatori decretando la fine del primo tempo, un primo tempo dominato dai rossoblu marchigiani che hanno tenuto in mano il pallino del gioco per quasi tutto il tempo. Virtus Verona 0 – Samb 0.

SECONDO TEMPO

Partivano forte gli scaligeri, ma era solo un fuoco di paglia, facendosi vedere dalle parti di Nobile già al minuto 48’ con Arma, il tiro del marocchino dal limite veniva deviato da Nobile ma sui piedi di Pellacani, il centrocampista scaligero, preso in controtempo, non sapeva far meglio che sparare alto sopra la traversa.

La Samb rispondeva al 52’ passando in vantaggio; Botta dalla destra metteva in area per Lescano, questi si liberava di Visentin e lasciava partire un diagonale imprendibile per Sibi che si spegneva in fondo alla rete, Samb in vantaggio e dodicesimo sigillo stagionale per l’attaccante argentino. Virtus Verona 0 – Samb 1.

Gli scaligeri dopo aver subito il contraccolpo psicologico dello svantaggio, si riorganizzavano conquistando metri sul rettangolo verde, ma non riuscivano a rendersi pericolosi. Al 64’ sugli sviluppi di un angolo, colpiva di testa Zarpellon, parava senza problemi di Nobile. Rivieraschi pericolosi al minuto 70’, su cross dalla destra di De Ciancio, svettava in area Liporace, il suo colpo di testa costringeva al grande intervento Sibi, Lescano da due passi non riusciva ad avventarsi sulla palla.

Era un monologo dei ragazzi di Montero, quasi padroni del campo. Al 82’ un tiro dal limite di Botta sfiorava l’incrocio dei pali. Al 89’ l’incontenibile Botta fuggiva sulla destra e metteva in mezzo, Trillò ciccava la sfera, ma la stessa arriva sui piedi di Lescano sul secondo palo che calciava a botta sicura ma il portiere Sibi respingeva sulla linea di porta sventando la minaccia. Samb vicina al raddoppio.

Negli minuti finali di match, la Virtus cercava il tutto per tutto catapultandosi a pieno organico dalle parti di Nobile, ma i rivieraschi controllavano senza troppi affanni gli attacchi farraginosi degli scaligeri. Il triplice fischio dell’arbitro sanciva una vittoria più che meritata per i ragazzi di Montero che, nonostante i problemi societari, hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, disputando una grande gara. Ora la partita più importante si gioca fuori dal campo, in attesa di conoscere gli sviluppi della situazione societaria.

Questo il tabellino della gara Virtus Verona – Sambenedettese: 0 – 1

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Sibi Sheikh; Daffara, Pellacani, Visentin, Danieli (77’ De Rigo); Lonardi, Cazzola (60’ Zarpellon), Delcarro (77’ Amadio); Danti ©; De Marchi (84’ Carlevaris), Arma (60’ Pittarello). A disp.: Giacomel, Chiesa, Pinto, Mazzolo, Pessot, Marcandella, Bridi. All.: Luigi Fresco

SAMBENEDETTESE (4-4-2): Nobile; Fazzi (78’ Scrugli), Biondi ©, D’Ambrosio, De Goicoechea (78’ Trillò); Botta, De Ciancio, Rossi, Liporace; Chacon (73’ Babic), Lescano. A disp.: Laborda, Fusco, Di Pasquale, Cristini. All. Paolo Montero

ARBITRO: Stefano Milone di Taurianova. Giudici di linea: V. Martinelli/F. Giorgi. Quarto Uff.: G. Bozzetto

NOTE: Cielo poco nuvoloso, temperatura 12° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Virtus Verona con casacca rossoblu e pantaloncini blu, Samb in completo bianco. Gara a porte chiuse.

MARCATORI: 52’ Lescano (S.)

AMMONITI: 37’ Rossi (S.), 53’ De Marchi (V.), 91’ Biondi (S.)

ESPULSI:  

ANGOLI: 3 – 8

RECUPERO: 0’ 1° T. – 4’ 2° T.