domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Abruzzo > Coronavirus Lanciano, Pupillo: “I dati degli ultimi giorni devono metterci in guardia”

Coronavirus Lanciano, Pupillo: “I dati degli ultimi giorni devono metterci in guardia”

coronavirus

Coronavirus Lanciano, Pupillo: ” I dati degli ultimi giorni devono metterci in guardia”

LANCIANO – “Abbiamo avuto notizia di due ulteriori decessi di nostre concittadine di 86 e 69 anni, risultate positive al coronavirus a metà aprile. Alle famiglie esprimo le più sentite condoglianze a nome mio e della città di Lanciano per perdite così dolorose. Le comunicazioni della Asl relativamente ai positivi al coronavirus – a quota 197 attualmente – degli ultimi giorni devono metterci in guardia: nell’ultima settimana abbiamo avuto per tre volte il numero dei positivi giornalieri sopra la decina, con il picco del 1° maggio a 22 concittadini positivi mentre si avviavano finalmente le vaccinazioni al Palamasciangelo, seppure con ritardo di un mese da che il Comune aveva messo a disposizione gratuitamente la struttura.

La situazione è costantemente e attentamente monitorata dalla Regione Abruzzo e dalla Asl, è necessario tenere alta l’attenzione perché i dati dicono che il virus cammina sulle nostre gambe e non accenna a fermarsi nella sua corsa. Restano essenziali le misure di distanziamento, mascherina e igiene delle mani: senza rispettare una di queste norme è molto probabile che il virus invisibile si diffonda tra i nostro cari e nei luoghi di lavoro e in tutti i luoghi dove ci sono più persone appartenenti a nuclei familiari diversi.

Il concetto è molto chiaro ed è sempre lo stesso: la riapertura del 26 aprile non è un via libera definitivo, anzi. Dobbiamo appellarci al senso di responsabilità individuale e collettivo, altrimenti avremo ulteriori difficoltà nei prossimi giorni con tutte le conseguenze del caso. Per quanto riguarda le attività del centro vaccinale Palamasciangelo, in diversi mi avete segnalato delle code in mattinata all’esterno del centro: questo è dovuto all’assenza di medici a sufficienza per le 5 linee vaccinali, un problema organizzativo della Asl che ho subito segnalato dal direttore generale come nelle altre occasioni. Nel pomeriggio le cose sono decisamente migliorate. Non abbassiamo la guardia, non ora che abbiamo le vaccinazioni ad un passo da noi in quantità adeguate e sufficienti a rispondere alle necessità dei cittadini over60″. Così ieri il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, sul proprio profilo Facebook.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net