sabato, Dicembre 4, 2021
Home > Marche > Cupra Marittima, due incendi in contrada San Michele: è caccia al responsabile

Cupra Marittima, due incendi in contrada San Michele: è caccia al responsabile

incendio

Cupra Marittima, due incendi in contrada San Michele: è caccia al responsabile

CUPRA MARITTIMA– Erano circa le 2:30 di questa notte, quando ai Vigili del Fuoco di San Benedetto del Tronto è giunta la segnalazione di due incendi in contrada San Michele.


Una volta sul posto, i pompieri, con prontezza, hanno domato le fiamme e bonificato le zone interessate. 
Stando alle informazioni, i due roghi sarebbero di origine dolosa, per questo motivo, le Forze dell’Ordine stanno svolgendo i dovuti controlli, in modo da acciuffare il responsabile. 

Cupra Marittima (Cōprë in dialetto cuprense[6]) è un comune italiano di 5 386 abitanti[3] della provincia di Ascoli Piceno nelle Marche. Fino al 18 dicembre 1862 si chiamava Marano (Marà è infatti tutt’oggi usato dai locali come alternativa al nome ufficiale).

Cupra Marittima appartiene al comprensorio della Riviera delle Palme del basso litorale marchigiano. Principalmente nota come località turistica balneare in continuo sviluppo, ha ricevuto a partire dal 1997 numerosi riconoscimenti tra cui la Bandiera Blu Europea per la pulizia del suo mare (l’ultimo riconoscimento è per l’anno 2019).

Alle spalle della marina (il paese propriamente detto) si trovano tre colline: Sant’Andrea con l’omonima rocca, Marano con l’incasato medievale e Boccabianca.

Il comune confina a nord con Massignano, a sud con Grottammare, a ovest con Ripatransone, a est è bagnato dal mar Adriatico.

Dista circa 45 km da Ascoli Piceno, capoluogo provinciale. Il capoluogo regionale, Ancona, si trova a 75 km più a nord, mentre 7 km più a sud si trova San Benedetto del Tronto, il principale centro della Riviera delle Palme. Con quest’ultima città, Cupra ha uno storico legame culturale, la storia di San Benedetto (IV secolo).


Elisa Cinquepalmi


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net