giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Abruzzo > Buoni spesa Covid-19: ok dal governo ma i comuni sono fermi

Buoni spesa Covid-19: ok dal governo ma i comuni sono fermi

buoni spesa

Buoni spesa Covid-19: ok dal governo ma i comuni sono fermi

Riceviamo e pubblichiamo: In seguito alla vicenda dei buoni spesa per l’emergenza Covid, distribuiti nelle Marche e, in particolar modo, nella provincia di Ascoli Piceno, siamo andati a vedere che cosa succede anche nel vicino Abruzzo constatando, purtroppo, una situazione non proprio rosea.

A seguito di alcune segnalazioni, infatti, siamo venuti a conoscenza della situazione di stallo in cui si trova il comune di Sant’Egidio assieme, probabilmente, ad altri comuni della Val Vibrata, per quanto riguarda la distribuzione dei buoni spesa alle famiglie inerente all’emergenza Covid-19.

Alla richiesta di informazioni da parte del collaboratore Maurizio Bargiacchi per quanto riguarda la situazione della distribuzione dei buoni spesa nel comune di Sant’Egidio alla Vibrata, la segreteria del sindaco dichiarava di non aver pubblicato alcun bando in quanto erano in attesa delle direttive per la distribuzione dei buoni.

Da quanto appurato attraverso una comunicazione da parte della prefettura di Teramo, però, in data 7 Luglio la Commissione Bilancio della Camera avrebbe approvato i primi emendamenti al decreto “Sostegni bis” (D.L. 73/2021), il quale riconfermerebbe i criteri del modello di riferimento, nonché l’ordinanza della Protezione civile n. 658 del 29 Marzo 2020, che ha attivato per la prima volta la misura in questione.

Ciò significa che ci sarebbero già tutte le carte in regola per la pubblicazione del bando inerente la distribuzione dei buoni spesa ed i sostegni alle famiglie colpite dalla grave situazione economica dovuta all’emergenza Covid – 19, in quanto i criteri di distribuzione sarebbero gli stessi decretati nell’ordinanza del 29 Marzo 2020, ma il comune di Sant’Egidio alla vibrata sembra essere ancora in alto mare, forse a causa del caldo tipico del mese di Luglio, delle ferie o dell’assenza da parte di chi dovrebbe occuparsi di tale questione, come evidenziato dal servizio che in onda oggi su FM TV canale 211 Marche e Val Vibrata.

“Stiamo lavorando e attendiamo le direttive” è stata la risposta, fornita dalla segreteria del sindaco, alla domanda “Perché non avete ancora fatto nulla?”
Ci auguriamo di riuscire, nelle prossime occasioni, ad interloquire con i diretti responsabili e di riuscire, attraverso le nostre sollecitazioni, ad accelerare il processo ingarbugliato per la messa in atto, da parte dei comuni, del decreto “sostegni bis”.

Evelin Bargiacchi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net