mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Marche > Ascoli, lancio di fumogeni ed insulti razzisti: Daspo nei confronti di due giovani

Ascoli, lancio di fumogeni ed insulti razzisti: Daspo nei confronti di due giovani

ascoli

A conclusione degli accertamenti condotti dalla Polizia di Stato il Questore di Ascoli Piceno ha adottato due provvedimenti di divieto ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive (DASPO) nei confronti di due giovani ascolani resisi responsabili  di due diversi episodi:

  • In data 1 Agosto 2021, durante le fasi finali della giostra equestre della Quintana, un componente del sestiere di Porta Solestà si rendeva responsabile del lancio di un fumogeno all’indirizzo dei rappresentanti degli altri quartieri, presenti all’interno della curva nord dello Squarcia. Tale gesto, oltre ad arrecare pericolo per l’incolumità pubblica dei medesimi spettatori, fra cui anche famiglie presenti con minori, creava la reazione di numerosi componenti della fazione avversaria e solo il pronto intervento delle forze dell’ordine scongiurava il degenerare della situazione e riportava la calma fra le opposte fazioni. A seguito delle indagini condotte dalla Polizia di Stato, suffragate dai filmati girati in loco dalla Polizia Scientifica, è stato identificato quale autore un diciannovenne di questo Centro che è stato conseguentemente deferito in stato di libertà presso la Procura della Repubblica di  Ascoli Piceno per la violazione dell’art.6 della legge 410/1989 e successive modifiche,  (interventi nel settore del gioco e delle scommesse clandestine e tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive)  che appunto punisce il reato di lancio di materiale pericoloso durante le manifestazioni sportive. Infatti a seguito della recente affiliazione dell’Ente Quintana alla F.I.S.E (Federazione Italiana Sport Equestri), Federazione che fa parte del CONI, anche la Quintana è stata equiparata alle manifestazioni sportive, quali gli incontri di calcio, e pertanto rientrante anche nell’applicazione del DASPO Tale misura di prevenzione è stata applicata per la circostanza e pertanto  l’interessato non potrà assistere per un anno, oltre che alle prossime edizioni della Quintana, anche agli incontri dei Campionati di serie A, B, Lega Pro, Dilettanti e tutte le categorie restanti, competizioni internazionali, incontri amichevoli e quelli in cui è impegnata la Nazionale italiana di calcio.

  • Durante la notte del 20 agosto u.s. un ragazzo di colore, cittadino italiano, veniva aggredito verbalmente e fisicamente in questa Piazza del Popolo per motivi di discriminazione razziale da alcuni giovani e solo l’intervento di alcuni passanti scongiurava che venisse attinto da una sedia utilizzata da parte dei medesimi aggressori. A seguito delle indagini condotte dalla Polizia di Stato si è reso possibile addivenire alla identificazione di un ascolano di 32 anni, quale autore del gesto, soggetto già noto alle forze dell’ordine. Lo stesso è stato conseguentemente deferito in stato di libertà presso la Procura della Repubblica di Ascoli Piceno per la violazione degli arrt.612 e 604 bis del codice penale, ovvero per minacce, propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa, reato che prevede la reclusione fino a 4 anni. La stessa norma prevede inoltre l’obbligatorietà dell’applicazione del DASPO per un periodo di 5 anni, a prescindere dal compimento di tali fatti in concomitanza di manifestazioni sportive. Si è proceduto pertanto all’emanazione della misura di prevenzione in questione. Risultando inoltre il giovane già colpito da un precedente DASPO gli è stata applicata anche la prescrizione dell’obbligo di firma per 5 anni presso la Questura, giusta previsione dell’art.6 della già citata legge 410/1989. Quest’ultima misura è stata convalidata dal G.I.P presso il Tribunale di Ascoli Piceno in data 16 ottobre 2021.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net