sabato, Maggio 21, 2022
Home > Italia > Donna Assunta è mancata a 100 anni: ha scritto la storia della destra italiana

Donna Assunta è mancata a 100 anni: ha scritto la storia della destra italiana

donna assunta

Morta Assunta Almirante, aveva 100 anni: aveva scritto la storica biografia del marito

E’ morta all’età di 100 anni Donna Assunta, vedova dello storico segretario del Movimento Sociale Italiano, Giorgio Almirante. Il suo nome all’anagrafe era Raffaella Stramandinoli, detta Assunta.

Era originaria di Catanzaro e da molti era considerata la memoria storica della destra italiana. Prima di Almirante era stata sposata con il marchese Federico de’ Medici. Ebbe quattro figli.

Aveva scritto in ricordo di Almirante “Giorgio, la mia fiamma” insieme a Domenico Calabrò

Donna Assunta dopo la scomparsa di Giorgio Almirante nel 1988 ha rappresentato per 34 anni la storia della destra nazionale italiana, rappresentando con stile, garbo e determinazione i valori di patriottismo e di attaccamento al tricolore che il Movimento Sociale aveva difeso nei lunghi e difficili anni del dopoguerra nel nostro Paese.

E proprio per rendere omaggio al marito nel 2005 aveva dato alle stampe “Giorgio la mia fiamma” una biografia di Almirante a cura di Domenico Calabrò, in cui aveva voluto ricordare il vero volto umano e sociale dello storico segretario del Movimento Sociale, a partire dal famoso aneddoto in cui raccontava del marito ormai anziano e malato che ogni mattina uscendo di casa per andare al proprio posto di lavoro in Parlamento non mancava mai di togliersi il cappello per salutare il netturbino che puliva le strade e i marciapiedi del suo quartiere.

E faceva questo ogni giorno nonostante i rimproveri di Donna Assunta che si preoccupava della salute cagionevole del marito che aveva bisogno di riguardarsi, riuscendo infine a convincerla della necessità di quel gesto quotidiano ricordandole la grande dignità di ogni lavoro onesto, a partire dal più umile a trascurato.

Questo era lo stile di una destra sociale italiana che aveva saputo conquistarsi il rispetto dei tanti avversari politici cresciuti nel dopoguerra, dimostrando di stare sempre e comunque dalla parte degli Italiani perbene, a cominciare dagli ultimi.

Se ne va oggi con Donna Assunta, personaggio amatissimo da tanti nostri concittadini, l’ultima testimone di una Italia diversa, che difendeva con determinazione grandi valori di patriottismo e di socialità considerati ormai superati nel nostro Paese, ma che rimangono vivi nel ricordo di chi ha sempre tenuto in pugno il tricolore in mezzo a mille tempeste e che ha mantenuta accesa una fiamma che ancor oggi rischiara il difficile cammino di tanti Italiani che non vogliono lasciarla spegnere.