mercoledì, Luglio 6, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 22 maggio alle 8.40 su Rai 2: la guarigione dell’anima

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 22 maggio alle 8.40 su Rai 2: la guarigione dell’anima

sulla via di damasco

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 22 maggio alle 8.40 su Rai 2: racconti di guarigione dell’anima

(none)

Un programma di Vito Sidoti su Rai 2, conduce Eva Crosetta: la Spiritherapy

Contro la pandemia della paura, la Spiritherapy: un percorso di conoscenza di sé e di guarigione dell’anima seguito da migliaia di persone in molti paesi nel mondo. Ne parlerà a Sulla Via di Damasco, domenica 22 maggio alle 8.40 su Rai 2, Chiara Amirante, fondatrice e presidente di “Nuovi Orizzonti”, ospite di Eva Crosetta, per una puntata che intende approfondire come e dove ritrovare la gioia tra le zone d’ombra del dolore e del malessere.

Che la gioia non sia un miraggio, nonostante una vita di cadute e croci, lo provano le voci di Nicola, Cinzia, Luciano: sono alcuni “figli” spirituali di Chiara Amirante, della Comunità di Montevarchi, che sono tornati a vivere. L’altro protagonista della puntata è Andrei, ucraino, conquistato dal sorriso della Comunità dopo un passato di tossicodipendenza, furti e soldi.

Credeva di essere morto, invece, è tornato a sognare. In coda al programma di Vito Sidoti, il racconto della missione umanitaria in Ucraina della Comunità, che ha scelto di farsi avanti per consolare il grido di dolore di quanti sono allo stremo. “La mia esperienza di pace – ha detto Chiara Amirante – è scoprire che esiste una pace che resiste anche nelle situazioni dolorose; la spiritualità, la preghiera, sono una via per una pace profonda che il mondo non ci può dare e non ci può togliere.” Regia di Marina Gambini.

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del cattolicesimo, trasmesso da Rai 2 a partire dal 2002 e condotto dal 2004 da Giovanni D’Ercole e dal 20 gennaio 2019 da Eva Crosetta.

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuoMillennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e fuori da essa. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[2].

Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo Giovanni D’Ercole[3][4]. Il programma è stato ideato dallo stesso Giovanni D’Ercole[5], che ne è autore con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest’ultimo fino al 2013). D’Ercole nel 2019 ha passato il testimone alla conduttrice Eva Crosetta. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10].

Attualmente collaborano con l’autore Vito Sidoti anche Domitia Caramazza ed Emiliano Fiore; come registi Marina Gambini, Raffaele Genovese, Alessandro Rosati, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà. Il programma è realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.