sabato, Ottobre 1, 2022
Home > Italia > Alessandra Matteuzzi uccisa senza pietà. Ecco perchè le donne non denunciano

Alessandra Matteuzzi uccisa senza pietà. Ecco perchè le donne non denunciano

alessandra matteuzzi

Alessandra Matteuzzi uccisa senza pietà. Ecco perchè le donne non denunciano

BOLOGNA – “Ennesima vittima di femminicidio. Alessandra Matteuzzi, aggredita e ammazzata dall’ex partner Giovanni Padovani, appostato per ore sotto casa ad aspettarla. Denunciato per stalking, con un divieto di avvicinamento ordinato dal giudice. Uccisa a colpi di martello e botte sulla testa. A poche settimane dalle elezioni nessun partito politico ha detto qualcosa (di utile) su questa vera emergenza sociale. Tutti continuano a litigare, immersi nel loro ideologico ed autoreferenziale presenzialismo.

Da anni i cd. professionisti della politica sono corresponsabili dell’attuale gravissima situazione in cui siamo costrette a vivere. La subcultura della violenza viene alimentata dal clima di aggressività reciproca che anima i confronti mediatici. Il vuoto assoluto di programmi istituzionali concreti al riguardo è sconcertante. Sempre e solo slogan propagandistici. Intanto, la “tutela alle donne”, con cui i soliti e le solite si riempiono la bocca, fallisce ora per ora. Intanto, le donne continuano a morire, ad essere violentate, ad aspettare una protezione istituzionale VERA che non arriva. Intanto, continuiamo a sopravvivere nella paura, nel silenzio e nel rifiuto.

Ed io vorrei un’iniziativa FORTE E UNITARIA di noi avvocatui che ogni giorno stiamo in prima linea a soffrire, insieme alle nostre vittime, la frustrazione di non essere ascoltate”. Così Cristina Perozzi, avvocato internazionale antiviolenza, in un post pubblicato su Facebook.

Alessandra Matteuzzi aveva denunciato. Eppure continuava ad avere paura. Ci sono poi casi di donne che dopo ben 12 denunce vengono uccise dall’ex compagno o marito. Diciamocelo onestamente: secondo questa cultura sociale, le donne sono colpevoli anche quando vengono uccise (vedi Pamela Mastropietro), perchè se la cercano, sono colpevoli quando recriminano violenze psicologiche (difficilmente provabili e documentabili soprattutto quando i vicini tacciono), sono colpevoli anche quando vengono abusate magari perchè hanno una gonna troppo corta. Se poi subisci violenza psicologica e hai paura di denunciare perchè ti si ritorcerebbe contro (soprattutto se il tuo compagno o marito vanta la propria superiorità economica o lavorativa e hai paura di subire ulteriori ritorsioni) rischi di finire sul banco degli imputati (magari non realmente in tribunale ma nella vita reale) perchè: è colpa tua se ti ho tradito, te la sei cercata; è colpa tua se ti insulto perchè non vali niente; è colpa tua se ti picchio perchè te lo meriti. Spesso si indaga senza riuscire ad arrivare in tempo. Donne uccise, che si uccidono, o comunque morte dentro (una morte spesso peggiore della morte fisica). Forse qualcosa in questo sistema non funziona.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net