martedì, Giugno 6, 2023
Home > Anticipazioni TV > Il film cult stasera in TV: “007 – No time to die” lunedì 15 maggio 2023

Il film cult stasera in TV: “007 – No time to die” lunedì 15 maggio 2023

007 no time

Il film cult stasera in TV: “007 – No time to die” lunedì 15 maggio 2023 alle 21.30 su TV 8007- No Time to Die è un film del 2021 diretto e co-scritto da Cary Fukunaga. Il film, venticinquesimo capitolo della serie di film legata all’agente James Bond, vede per la quinta e ultima volta Daniel Craig nei panni dell’iconico agente segreto dopo le precedenti apparizioni in Casino RoyaleQuantum of SolaceSkyfall e Spectre.

Una giovane Madeleine Swann assiste inerte all’omicidio di sua madre da parte di un misterioso uomo che indossa una maschera bianca (che poi si scoprirà di essere Lyutsifer Safin), effettuato per vendicare lo sterminio dei suoi genitori ad opera del padre di Madeleine, Mr. White. Quest’ultima, inizialmente corsa a nascondersi dentro la sua cameretta dopo aver preso (per precauzione) la pistola che suo padre teneva sotto il lavandino del bagno, successivamente viene scovata dall’uomo mascherato a causa dello squillo di un telefono cellulare: a questo punto, è costretta ad impugnare l’arma e a sparare diversi colpi contro il killer. Quest’ultimo, all’apparenza morto, pochi istanti dopo riprende conoscenza; per tale ragione, la piccola Madeleine incomincia a tentare una fuga attraversando un lago ghiacciato: tuttavia, una parte di superficie del ghiacciaio cede, risucchiando Madeleine sotto di esso. Il killer, nonostante avesse la possibilità di far fuori anche lei, decide infine di risparmiarle la vita, rompendo il ghiaccio e salvandola dalla ipotermia.

Nel presente Swann è a Civita Lucana, in Italia, con James Bond dopo la cattura di Ernst Stavro Blofeld. Cadono in un’imboscata tesa dagli assassini di Spectre, ma riescono a superare i loro inseguitori. Bond accusa Swann di appartenere all’organizzazione e di tradirlo e la lascia.

Cinque anni dopo, uno scienziato dell’MI6 di nome Waldo Obruchev viene rapito da un laboratorio dell’MI6. Obruchev ha sviluppato il “Progetto Heracles”, una bioarma composta da nanobot che si diffondono come un virus al tatto e sono codificati su specifici filamenti di DNA, in modo che siano mortali solo se programmati secondo il genoma della persona che si vuole eliminare. Bond si è ritirato a Port Antonio, in Giamaica, dove, dopo anni di assenza di servizio, viene contattato dall’agente della CIA Felix Leiter, che è accompagnato da Logan Ash, un collega agente americano. Chiedono aiuto per rintracciare Obruchev, ma Bond rifiuta. Quella notte Bond viene rintracciato da Nomi, che gli è succeduto come il nuovo 007; lei gli parla del Progetto Heracles. Bond contatta M e lo rimprovera; il progetto nanobot era stato commissionato proprio da M. Bond decide di accettare a richiesta di aiuto fatta da Leiter.

Bond, Leiter e Ash volano a Cuba e incontrano Paloma, un altro agente della CIA alleato con Leiter. Bond e Paloma si infiltrano in un incontro Spectre con l’obiettivo di recuperare Obruchev ma è una trappola. Blofeld, dagli altoparlanti, ordina di uccidere Bond con i nanobot, ma sono i membri della Spectre che vengono invece uccisi, rivelando che Obruchev aveva riprogrammato i nanobot per distruggere Spectre, e ciò risparmia la vita di Bond. Quest’ultimo e lo scienziato incontrano Felix e Ash su una barca. Ash si gira contro di loro e spara a Leiter, fuggendo con Obruchev. La barca viene fatta saltare in aria, uccidendo Leiter nonostante gli sforzi di Bond per salvarlo; Bond riesce a fuggire.

Bond incontra M, il quale rifiuta il suo aiuto e lo licenzia. Moneypenny prende Bond e vanno a casa di Q; e insieme rintracciano il Blofeld imprigionato e gli danno l’opportunità di parlare con lui. Safin visita Madeleine e la ricatta per infettarsi con i nanobot. Poiché Madeleine è stata l’unica persona in contatto con Blofeld fin dalla sua prigionia, le ordina di infettare Blofeld. Bond incontra Madeleine nella cella, dove la tocca sulla mano e si infetta inconsapevolmente. Una Madeleine inorridita se ne va prima di poter infettare Blofeld. Quando Bond incontra Blofeld, quest’ultimo gli rivela di aver deliberatamente messo in scena l’imboscata a Civita Lucana cinque anni prima e che non è stata Madeleine a tradirlo. Infuriato per questa rivelazione, Bond attacca Blofeld infettandolo inconsapevolmente con i nanobot mentre lo strangola, uccidendolo.

Bond rintraccia Madeleine nascosta nella sua casa d’infanzia in Norvegia. Lì, scopre che Madeleine ha una figlia di cinque anni, Mathilde, che lei sostiene non essere figlia di Bond. Madeleine poi gli confessa chi era Safin, rivelando che da ragazzo, i suoi genitori sono stati assassinati dal padre di Madeleine. Questo lo ha spinto a vendicarsi del padre di Madeleine e dell’intera organizzazione Spectre. Attraverso Nomi, Bond viene a sapere che Safin sta andando a casa di Madeleine, quindi i tre fuggono e vengono inseguiti attraverso la campagna. Bond è in grado di eliminare gli agenti di Safin, tra cui Ash, ma Safin cattura Madeleine e Mathilde.

Q, Bond e Nomi individuano Safin in una base della seconda guerra mondiale su un’isola tra Giappone e Russia. Usano un aereo per infiltrarsi nel quartier generale di Safin e apprendono che ha intenzione di usare i nanobot come arma biologica contro milioni di persone sul pianeta. Nomi prende in ostaggio Obruchev mentre Bond cerca Safin, che ha Mathilde con sé. Safin dice che Mathilde è la figlia di Bond. Quest’ultimo spara alle guardie di Safin il quale fugge portando via Mathilde. La bambina però fugge da Safin e si riunisce con sua madre e Bond; i tre incontrano Nomi.

Nomi, Madeleine e Mathilde fuggono in barca, mentre Bond rimane ad aprire i silos missilistici dell’isola, il che permette il successo dell’attacco missilistico ordinato da M a una nave da guerra britannica. Bond e Safin combattono, e Safin spara a Bond e lo ferisce, nel combattimento a corpo a corpo seguente, Safin infetta Bond con dei nanobot che aveva fatto programmare con il codice genetico di Madeleine, quindi se Bond toccasse di nuovo lei o Mathilde, le ucciderebbe. Bond uccide Safin e apre i silos. Parlando via radio con Madeleine, Bond le dice che la ama e lei conferma che Mathilde è sua figlia. I missili colpiscono l’isola, distruggendo la fabbrica di nanobot e uccidendo Bond.

Nell’ufficio di M, il personale dell’MI6 brinda a Bond. Madeleine porta Mathilde a Civita Lucana, dove le inizia a raccontare la storia di suo padre.

Regia di Cary Fukunaga

Con Daniel Craig, Rami Malek:, Christoph Waltz e Léa Seydoux

Fonte: WIKIPEDIA

Foto interna ed esterna. https://www.amazon.it/Pyramid-James-Bond-Teaser-Ufficiale/dp/B08FMTLRJY