domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > San Benedetto del Tronto, nuovi servizi del Comune pagabili on line

San Benedetto del Tronto, nuovi servizi del Comune pagabili on line

 

Dopo la tassa dei rifiuti, modalità attiva da tempo, ora è possibile pagare diversi altri servizi erogati dal comune di san Benedetto on line stando comodamente seduti a casa.

Il Comune ha infatti aderito al sistema di pagamento on line della Regione Marche denominato “Mpay” che consente l’interoperabilità tra le pubbliche amministrazioni aderenti e i “prestatori di servizi di pagamento” (banche, poste, circuiti di carte di credito) che hanno aderito al nodo dei pagamenti nazionale, rispettando le indicazioni normative sulla materia e garantendo a cittadini e alle imprese il pagamento in totale sicurezza delle somme dovute.

In pratica, il cittadino, accedendo dalla voce “servizi on line” sulla home page del sito del Comune www.comunesbt.it oppure direttamente al sito http://mpay.regione.marche.it potrà, per i servizi abilitati, pagare la prestazione richiesta utilizzando le varie forme che il sistema mette a disposizione (carta di credito, bollettino postale, bonifico per i circuiti bancari aderenti al servizio). Il costo di questa prestazione varia in base al tipo di sistema di pagamento prescelto e all’importo della transazione (in genere, tra 1,40 e 2,50 euro) ed è chiaramente indicato prima che l’utente autorizzi il pagamento.

“Attualmente questa modalità di pagamento è attiva per i servizi cimiteriali e per alcuni servizi della Polizia Municipale – dice l’assessore alle finanze Andrea Traini – ma l’obiettivo è di estenderne gradualmente l’utilizzo a tutti i servizi erogati dal Comune di San Benedetto del Tronto”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *