martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Abruzzo > Montorio: con Di Centa raggiunti obiettivi importanti

Montorio: con Di Centa raggiunti obiettivi importanti

Avviati anche progetti strutturali fondamentali per il rilancio del territorio dell’Alto Vomano

Nonostante le continue emergenze, stremati dal sisma e dall’eccezionalità degli eventi atmosferici che hanno colpito il territorio, l’amministrazione comunale di Montorio guidata dal Sindaco Gianni Di Centa, superando anche le difficoltà legate ad un bilancio senza margini di movimento, raggiunge obiettivi importanti. A fare il punto della situazione è il gruppo di maggioranza di Si Può Fare Montorio e Frazioni con i suoi consiglieri Alessandro Scavuzzo (capogruppo) e Roberta Petrarca, l’assessore Anna Foglia ed il vicesindaco Andrea Guizzetti.

Il gruppo, che ha rinnovato la fiducia al Sindaco, protocollando sabato scorso un documento a lui indirizzato, evidenzia come l’impegno assoluto mostrato dal primo cittadino in ogni situazione ed in particolar modo in un momento cosi critico per la collettività e per il territorio, abbia portato ad ottenere importanti risultati nei tre anni e mezzo di mandato trascorsi.

“Grazie ad un lavoro assiduo e senza sosta – affermano i componenti del gruppo Si Può Fare –  sono stati raggiunti molti obbiettivi, molti dei quali strutturali: l’approvazione definitiva del PRG, l’approvazione definitiva dei piani di ricostruzione, la realizzazione della videosorveglianza sul territorio comunale, il completamento dei lavori di ampliamento, l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico della scuola materna in via Giacomo Leopardi, il completamento del belvedere del Colle di Montorio ed il centro visite turistico, la ristrutturazione del cimitero capoluogo, la ristrutturazione del centro di aggregazione giovanile, la sistemazione della riserva sul lungo fiume, la sistemazione delle piattaforme sportive nelle frazioni, decine di interventi di messa in sicurezza su tutto il territorio comunale a seguito del sisma, la sistemazione del tratto di strada in frana che collega Faiano a Colledonio, la sistemazione del tratto di strada in frana in contrada coste della spiaggia, il rifacimento di tratti di manto stradale per la frazione di Cusciano, circa 15 milioni di euro di lavori fra ricostruzione, opere pubbliche e sisma che hanno mantenuto in vita le imprese locali, interventi diversi presso il vecchio campo sportivo, l’adeguamento delle uscite di sicurezza presso la scuola primaria, la realizzazione del giardino degli Zoccolanti, l’installazione delle bacheche nel capoluogo e nelle frazioni, la distribuzione dei defibrillatori e l’addestramento al loro utilizzo su tutto il territorio comunale, la piattaforma di emergenza e comunicazione veloce ai cittadini con Synappse Alert, il referendum sull’autodromo, la fermata dei bus nella frazione di Villa Maggiore, l’installazione dei dissuasori stradali in diversi punti, l’assegnazione degli alloggi a canone concordato presso il melograno, la riapertura della piscina comunale, la costituzione del gruppo comunale di protezione civile con la collaborazione delle associazioni locali, la vigilanza notturna sul territorio comunale e la partecipazione a diversi progetti nel sociale come Abruzzo include, over include, garanzia giovani, dopo di noi, restart, sostegno per la prima infanzia, garanzia over “.

“Insomma tante cose buone  – continuano i componenti del gruppo – portate a termine per la collettività montoriese e per tutta la vallata dell’alto Vomano, oltre la gestione delle varie emergenze che si sono susseguite e che spesso abbiamo dovuto affrontare con le nostre sole forze “.

“Ora, più che mai, dobbiamo insistere sulla strada intrapresa – concludono i componenti del gruppo – la ricostruzione pubblica e privata, le tante opere messe in campo, serviranno a ridisegnare in senso positivo il nostro paese ed il futuro per le nuove generazioni.

Non possiamo farci sfuggire le opportunità che abbiamo saputo raccogliere e che vogliamo concretizzare: la ricostruzione delle opere pubbliche, l’edilizia privata, commerciale ed industriale, il nuovo polo scolastico, il polo per l’infanzia, la residenza assistenziale per anziani e malati di Alzheimer, il centro per disabili nella frazione di Collevecchio, la nuova scuola materna nella frazione di Leognano, l’ampliamento dei cimiteri del capoluogo e delle frazioni, il programma di interventi sulle strade comunali, la bonifica e la chiusura definitiva della discarica comunale nella frazione di Altavilla, gli interventi di mitigazione del dissesto idrogeologico, la realizzazione del 3° stralcio di videosorveglianza comunale, gli interventi di ristrutturazione degli edifici di edilizia residenziale pubblica comunale ed Ater e la retrocessione dei terreni nel PRG per i cittadini interessati.  In questo periodo serve buon senso ed impegno quotidiano, ce la stiamo mettendo tutta e continueremo su questa strada “.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *