mercoledì, Maggio 12, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Teramo, concerto di Natale in Cattedrale

Teramo, concerto di Natale in Cattedrale

Sono stati i cento elementi dell’Orchestra Sinfonica Giovanile e del Coro del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo, con il Coro Nisea di Teramo, diretti dal Maestro Simone Genuini e, il Coro, dal maestro Claudia Morelli, a incantare la Cattedrale di Teramo nel Concerto di Natale che venerdì sera ha visto la presenza di centinaia di persone a riempire sino all’inverosimile il Duomo. Da ‘Silent Night’ al classico ‘Jingle bells’ passando dalla napoletana ‘Quann nascett ninne’ il pubblico entusiasta ha accolto con gli applausi un evento che mira a divenire un appuntamento fisso per il Conservatorio e per Teramo stessa. A fare gli onori di casa è stato il Consiglio d’amministrazione del Conservatorio, con il Presidente, l’avvocato Sergio Quirino Valente, il Direttore Federico Paci, Laura Tinari, e poi il vicedirettore Tatjana Vratomjic.

“Il Conservatorio ‘Braga’ – hanno detto ai presenti nel saluto natalizio i vertici Istituzionali dell’Ente formativo – ha voluto oggi ri-presentarsi alla città offrendo un omaggio natalizio in musica, che è anche l’occasione per scambiarci gli auguri. Ma soprattutto oggi è il momento di ribadire che il Conservatorio è un’Istituzione per Teramo, è l’Organismo che porta nel Paese e nel mondo un pezzo importante della storia della cultura teramana, siamo orgogliosi della nostra identità e tutti dobbiamo essere fieri di rappresentare Teramo che è una città abruzzese bellissima, ricca di esperienza, di bellezza e di potenzialità.

Noi raccontiamo parte della storia di Teramo attraverso le straordinarie eccellenze che si formano e crescono nelle nostre aule, il nostro obiettivo è quello di far conoscere al di fuori della nostra città quali risorse straordinarie ci sono a Teramo in termini di professionalità artistico-musicali e anche di territorio, per questo chiediamo alla città stessa di stringersi attorno al nostro Conservatorio che è patrimonio di tutti. Due anni fa l’attuale Consiglio d’Amministrazione ha assunto la responsabilità di guidare la rinascita della struttura, e ci siamo riusciti, e abbiamo scelto le feste natalizie per presentarci ufficialmente e per darvi appuntamento alle prossime iniziative che arricchiranno la nuova stagione 2018”.

Quindi spazio alla musica con l’evento che ha chiuso il trittico straordinario che nel mese di dicembre ha già visto protagonista il ‘Braga’, con due appuntamenti a Roma, il primo alla Camera dei Deputati, il secondo all’Auditorium dell’Università Tor Vergata di Roma. Riflettori puntati, quindi sull’Orchestra Sinfonica Giovanile, diretta dal Maestro Simone Genuini, accompagnata, per l’occasione, dal Coro del Conservatorio ‘Braga’ e dal Coro Nisea di Teramo, diretti dal maestro Claudia Morelli, con la presenza di 100 persone, un esperimento che il ‘Braga’ intende replicare anche nei prossimi mesi. Il repertorio ha previsto l’apertura solo per Orchestra con Mozart e con la Terza Sinfonia di Schubert. Quindi hanno preso posto i giovanissimi componenti del Coro Nisea di Teramo per un’esecuzione straordinaria del ‘Gloria’ di Vivaldi.

Per la chiusura di festa è arrivato anche il Coro del Conservatorio ‘Braga’ che ha dato vita a una performance d’eccellenza con l’esecuzione dei maggiori brani natalizi, riarrangiati per Coro e Orchestra, con ‘Silenti Night’, ‘Tu scendi dalle Stelle’, ‘Quann nascette ninne’, ‘Joy to the world’ e per chiudere con ‘Jingle Bells’, con bis annesso che ha visto la partecipazione entusiasta di tutto il pubblico. “Le presenze nella Cattedrale hanno superato ogni aspettativa, non ci aspettavamo una tale quantità di persone interessate, molte delle quali hanno ascoltato un’ora e mezza di musica in piedi – hanno aggiunto i componenti del Consiglio d’amministrazione del ‘Braga’ -. Questo testimonia la vivacità culturale del territorio, la voglia di esserci, di essere parte di un evento, e soprattutto ci conferma quanto i teramani sentano di appartenere al nostro Conservatorio. Sicuramente il Concerto di Natale in Cattedrale diverrà un appuntamento fisso per il nostro Ente, ne parleremo con il nuovo Arcivescovo, Monsignor Leuzzi, che peraltro abbiamo conosciuto a Roma nel Concerto alla Camera dei Deputati, e che si insedierà il 20 gennaio prossimo. E nelle prossime settimane verificheremo anche la possibilità di ripetere prima della fine di gennaio l’evento stesso”.

 

 

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net