martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Marche > Cammina e migliora: entro un mese il secondo intervento per Luca Fanesi

Cammina e migliora: entro un mese il secondo intervento per Luca Fanesi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il secondo intervento a cui dovrebbe essere sottoposto Luca Fanesi, ultras della Sambenedettese finito in coma dopo gli scontri seguiti alla partita Vicenza-Samb del 5 novembre ed ora fuori pericolo, dovrebbe essere effettuato entro un mese al massimo. L’operazione servirà a riposizionare lo sportello osseo asportato per consentire alla pressione intracranica di defluire in maniera corretta. Nel frattempo le condizioni di Luca sono in continuo e netto miglioramento: cammina, aggiunge ogni giorno nuovi elementi alla sua memoria, anche se del momento esatto in cui subì il trauma ancora non ricorda nulla.  Secondo il personale medico dell’ospedale di Vicenza è solo però questione di tempo. Probabilmente, dopo il secondo ed ultimo intervento, ci sarà la svolta.

Tra l’altro si parla di iscritti nel registro degli indagati a breve relativamente al suo caso: a confermarlo sono non solo fonti marchigiane, ma anche e soprattutto fonti locali. Di certo di fondamentale importanza sarà che Luca riacquisti la memoria per poter dire la sua. C’è comunque chi lo ha sentito parlare prima che perdesse conoscenza al Pronto Soccorso dell’ospedale di Vincenza. Avrebbe riferito al personale medico della struttura di essere stato preso a manganellate.

Alcune testimonianze in particolare parlerebbero delle prime manganellate date alla testa. Non sarebbe quindi caduto da un cancello. I tifosi, chi direttamente, chi per terza persona, confermerebbero tutti la stessa versione.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net