domenica, Aprile 11, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, il vicepresidente della Provincia risponde al Pd: “Sulla scuola dichiarazioni infondate”

Teramo, il vicepresidente della Provincia risponde al Pd: “Sulla scuola dichiarazioni infondate”

unsic

In relazione alle prese di posizione del gruppo consiliare Pd Teramo in merito al Piano di riorganizzazione scolastica, il vicepresidente Severino Serrani precisa quanto segue:

Le recenti dichiarazioni del gruppo consiliare del Pd teramano sono del tutto infondate, in particolare quando fanno riferimento a “scelte scellerate” degli anni passati. Qualora anche questo sfuggisse al gruppo consiliare del Pd di Teramo, negli ultimi 5 anni la pianificazione scolastica regionale provinciale e comunale è stata in mano al Pd. Tutte le scelte degli ultimi anni, come noto, sono state assunte dalla Regione (guidata dal pd dalfonsiano dal lontano 2014) su proposta delle Province (quella di Teramo guidata dal pd con Renzo Di Sabatino dal 2014) e quindi se “si continua a colpire mortalmente l’educazione e l’istruzione…” vorrà dire che il livello di autocritica del Pd ha raggiunto livelli tafazziani. Del resto, perfino il segretario provinciale del Pd si è accorto che al comune di Teramo sta andando in scena una commedia di basso livello, aggravata, in questo caso, dallo scrivere sotto dettatura di un dirigente scolastico senza neanche rileggere. 
Ciò che per il gruppo consiliare del Pd si riduce solo a un “inutile spreco di risorse pubbliche” va invece valutato, da adesso in poi, come un investimento, alla luce di una programmazione che metta al primo posto la qualità dell’istruzione degli studenti. 
Fino ad oggi non è stato così, con la nuova gestione della Provincia le cose sono cambiate. La scuola è degli studenti, dei docenti, delle famiglie e non si organizza sulla base dei desideri di singoli”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *