lunedì, aprile 22, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “MEZZ’ORA IN PIU'” di Lucia Annunziata del 9 dicembre su RAI 3: ospiti Matteo Salvini e l’ex segretario PD Maurizio Martina

Anticipazioni per “MEZZ’ORA IN PIU'” di Lucia Annunziata del 9 dicembre su RAI 3: ospiti Matteo Salvini e l’ex segretario PD Maurizio Martina

Anticipazioni per “MEZZ’ORA IN PIU'” di Lucia Annunziata del 9 dicembre: ospiti Matteo Salvini e l’ex segretario PD Maurizio Martina

Questo pomeriggio alle 14:30, su RAI 3 Lucia Annunziata condurrà la nuova puntata di “Mezz’ora in più”.

Il programma domenicale di approfondimento politico di RAI 3 la cui durata è stata recentemente raddoppiata in considerazione del crescente successo conseguito vedrà oggi ospiti – seguendo il tradizionale format che vede i due ospiti avvicendarsi nelle due porzioni di mezz’ora in cui è divisa la trasmissione – il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e l’ex segretario PD – attualmente ricandidatosi – Maurizlo Martina.


Dal suo studio Lucia Annunziata intervisterà Salvini reduce dal grande successo della manifestazione di ieri della nuova Lega nazionale a Piazza del Popolo a Roma sulle prospettive politiche dell’azione di governo, senza tralasciare di affrontare la tragedia della discoteca di Corinaldo e dei mezzi con cui tutelare la sicurezza dei giovani che frequentano i locali del divertimento.

Si parlerà poi con il segretario della Lega della fondamentale approvazione del Decreto Sicurezza dall’Aula del Parlamento. Il provvedimento bandiera di Salvini ha superato il voto parlamentare fra gli applausi del centrodestra e nel silenzio del Movimento 5stelle che pure ha disciplinatamente appoggiato la misura prevista dal contratto di governo.

Ed è facile immaginare che il successo conseguito da Salvini in Parlamento darà ulteriore slancio ai sondaggi che vedono la Lega volare e distaccare ulteriormente i 5stelle dopo il recente sorpasso effettuato.

Oggetto della discussione sarà anche la delicata situazione attualmente attraversata dal governo Conte e dalla anomala alleanza gialloverde fra i 5 stelle di Luigi Di Maio e la Lega di Matteo Salvini. La bocciatura della manovra economica da parte della Commissione Europea sta costringendo i due Vicepremier ad una serrata trattativa con il Premier Conte ed il Ministro dell’Economia Tria per scovare i possibili margini di trattativa con Bruxelles utili ad evitare la procedura di infrazione per debito eccessivo ventilata da Jean Claude Juncker.

Fra le possibili limature della manovra sta prendendo peso il parziale slittamento dell’avvio della cosiddetta quota 100 per i prossimi pensionamenti e del reddito di cittadinanza in attesa di definire le regole di applicazione delle misure: tale possibile slittamento consentirebbe nel corso dell’anno 2019 di limare il deficit atteso dall’attuale 2,4% del PIL ad un preferibile 2,2-2,1% o addirittura al 1,9% voluto da Bruxelles senza retromarce sull’impianto complessivo della legge di bilancio.

Successivamente l’Annunziata discuterà il segretario uscente del PD Martina che esporrà le critiche dell’opposizione sulla politica per la sicurezza e sulla stretta sull’immigrazione clandestina decise dal nuovo governo.

Martina – ricandidatosi alla segreteria del Partito – discuterà poi con Lucia Annunziata della grave crisi di consensi che i Democratici hanno sofferto alle consultazioni di marzo quando hanno registrato il minimo storico dei propri suffragi, e dei tentativi del Partito di risalire la china, nonostante i dissidi interni fra le varie correnti.

In particolare gli esponenti renziani restano ancora alla finestra in attesa dell’appuntamento congressuale, della corsa alla segreteria e soprattutto delle fondamentali elezioni Europee in programma per il mese di maggio del prossimo anno.

Ancora una puntata di grande interesse quindi oggi pomeriggio dalla Annunziata per “Mezz’ora in più” alle 14:30 su RAI 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: