giovedì, maggio 23, 2019
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: immeritata sconfitta dei rossoblu che escono a testa alta dal Brianteo, battuti 3-2 dal Monza

Sport, Samb: immeritata sconfitta dei rossoblu che escono a testa alta dal Brianteo, battuti 3-2 dal Monza

< img src="https://www.la-notizia.net/monza" alt="monza"

di Marco De Berardinis

Hanno venduto cara la pelle i ragazzi di Roselli, andati sotto due volte e per due volte hanno recuperato lo svantaggio. A tempo scaduto il goal-beffa di Anastasio. Le altre reti segnate da Brighenti e Marchi per i brianzoli, Calderini su rigore e Stanco per i rossoblu.

Sconfitta-beffa per i rossoblu giunta al 96’ con un euro goal di Anastazio, tornati a mani vuote dal Brianteo contro la corazzata Monza con il risultato finale di 3-2 in favore dei lombardi. Infatti i ragazzi di Roselli hanno affrontato a viso aperto la compagine di Brocchi, divenuta una vera e propria corazzata con il mercato di gennaio. Due volte sotto i rossoblu sono riusciti per ben due volte a recuperare il risultato grazie ad un rigore di Calderini prima e ad un gran goal del bomber Stanco poi. Contestata dai rossoblu la rete di Anastasio perché l’arbitro aveva dato soltanto 5’ di recupero, mentre la rete brianzola era avvivata con un ulteriore minuto aggiuntivo, dato senza che ce ne fosse stato bisogno.


Contro i biancorossi il tecnico Roselli sostituiva gli squalificati Miceli e Rapisarda rispettivamente con Fissore e Celjak, mentre riprendeva il suo posto in squadra dopo l’infortunio Cecchini, Stanco tornava titolare al centro dell’attacco con Russotto che si accomodava in panchina. In casa biancorossa il tecnico Brocchi, confermava per dieci undicesimi la squadra che aveva battuto il Ravenna, unica novità riguardava Giudici che veniva sostituito, nei quattro di difesa, dal nuovo arrivato Lepore.

PRIMO TEMPO

Partiva subito forte la squadra brianzola e già al 3’ subito un brivido per i rossoblu con Zaffagnini che appoggiava dietro per Pegorin, questi però sbagliava il rilancio, la palla veniva intercettata da Chiricò, che tirava in porta di prima intenzione, ma Pegorin bloccava la sfera. I ragazzi di Brocchi continuavano ad attaccare ed al minuto 15 passavano in vantaggio con Brighenti che raccoglieva un cross dello scatenato D’Errico che si era liberato di ben tre difensori rossoblu, l’attaccante lombardo ben appostato sul secondo palo metteva di testa la sfera in rete per il vantaggio brianzolo. Neanche il tempo di mettere la palla al centro del campo che i rossoblu pervenivano al pareggio, lancio in verticale di Signori per Calderini in area, questi veniva messo giù da Lepore, l’arbitro non aveva esitazione a decretare il penalty, batteva lo stesso Calderini che spiazzava Guarna con la sfera che terminava in rete. Quarto sigillo stagionale per l’ex Foggia. Dunque parità subito ristabilita. Il Monza però non si perdeva d’animo e subito si riportava dalle parti di Pegorin ma la difesa rivierasca faceva buona guardia. Al 40’ D’Errico di liberava in slalom di alcuni difensori rossoblu e giunto al limite dell’area lasciava partire una bordata che si perdeva di poco sul fondo. Un minuto più tardi ci provava Anastasio dai trenta metri, il suo tiro, deviato da Zaffagnini, sfiorava il palo. Al 42’ sugli sviluppi di un angolo, ci provava D’Errico, parava a terra Pegorin. Proteste di entrambe le squadre sul finire di tempo, prima era la Samb a chiedere il rigore per un fallo in area di Anastasio ai danni di Signori, poi era il Monza per un presunto fallo di mano di Biondi in area su tiro di Chiricò. Si andava comunque al riposo sul risultato di 1 – 1.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione di gioco seguiva lo stesso canovaccio del primo e cioè Monza di nuovo propositivo alla ricerca del goal e Samb che cercava di controllare la gara. Già al 52’ però i brianzoli tornavano di nuovo in vantaggio, una staffilata dalla distanza di Anastasio non veniva trattenuta da Pegorin, si creava una mischia in area rivierasca, il più lesto era Marchi che insaccava da pochi passi, dunque Monza di nuovo in vantaggio. Sotto di un goal Roselli gettava nella mischia Russotto al posto di Ilari e poco più tardi dentro anche Di Massimo per Calderini, dunque Samb decisamente a trazione anteriore. I rossoblu iniziavano a macinar gioco costringendo nella propria trequarti i brianzoli e i frutti si vedevano subito perché lo scatenato Di Massimo serviva in profondità un pallone d’oro a Stanco che il centravanti rossoblu capitalizzava nel migliore dei modi con un gran sinistro che non dava scampo a Guarna, riportando i suoi sul risultato di parità. A questo punto era Brocchi, tecnico dei brianzoli che voleva vincere la gara inserendo l’ex Reginaldo al posto di Brighenti, ma i rossoblu non arretravano di un centimetro e la gara saliva di tono con entrambe le squadre che cercavano la vittoria. Allo scadere dell’incontro era Di Massimo, ben servito da Russotto che sfiorava la segnatura. L’arbitro a questo punto dava 5’ di recupero, ma anziché fischiare al 95’, dava un ulteriore minuto di recupero e proprio al 96’ Anastasio si inventava un euro goal lasciando partire da distanza assiderale un missile terra aria che si insaccava nel set dove il pur bravo Pegorin non poteva proprio arrivare, era l’apoteosi per il Monza e lo sconforto e la beffa per i rossoblu, che avrebbero ampiamente meritato il pari, per aver affrontato a viso aperto la corazzata brianzola ed aver recuperato per ben due volte il risultato. Con questa sconfitta i rossoblu fermano la loro striscia positiva a 12 risultati utili consecutivi.

Questo il tabellino della gara Monza – Sambenedettese.

MONZA (4-3-1-2):   Guarna; Lepore (87’ Bearzotti), Marconi, Scaglia, Anastasio; Armellino, Fossati, D’Errico ©; Chiricò (62’ Ceccarelli); Brighenti (76’ Reginaldo), Marchi (87’ Lora). A disp. Sommariva, Galli, De Santis, Tomaselli,  Negro, Di Paola, Ceccarelli, Otele, Marchesi. All. Cristian Brocchi

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Pegorin; Zaffagnini (65’ Rocchi), Fissore, Biondi; Celjak, Ilari (58’ Russotto), Signori, Gelonese, Cecchini; Stanco ©; Calderini (70’ Di Massimo). A disp.: Rinaldi, Sala, Bove, Brunetti, De Paoli, D’Ignazio, Panaioli, Caccetta. All. Giorgio Roselli

ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste. Giudici di linea: Moro/Zampese

NOTE: Pomeriggio molto freddo, temperatura di 3° C. circa, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 3.000 circa, di cui 130 giunti da San Benedetto. Monza in completo rosso, Samb in completo verde. Presenti in tribuna Adriano Galliani, Fabio Capello e Bobo Vieri.

MARCATORI: 15’ Brighenti (M.), 16’ su r. Calderini (S.), 52’ Marchi (M.), 73’ Stanco (S.), 97’ Anastasio (M.)

AMMONITI: 19′ Celjak (S.), 53’ Gelonese (S.), 54’ Armellino (M.)

ESPULSI

ANGOLI: 6 – 4

RECUPERO: 0’ 1° T. – 6’ 2° T.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: