venerdì, Novembre 22, 2019
Home > Mondo > Il tifone Lekima miete 32 vittime in Cina

Il tifone Lekima miete 32 vittime in Cina

< img src="https://www.la-notizia.net/tifone" alt="tifone"

Trentadue persone sono morte e altre 16 risultano disperse dopo che il tifone Lekima è approdato nella provincia di Zhejiang, nella Cina orientale, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Xinhua.

La maggior parte delle vittime è rimasta uccisa da acquazzoni torrenziali che hanno causato una frana nella contea di Yongjia, che a sua volta ha bloccato un fiume, prima che le vittime venissero spazzate via. Xinhua ha riferito che quasi 5 milioni di persone che vivono nella provincia di Zhejiang sono state colpite dalle inondazioni. Oltre 1 milione di residenti sono stati evacuati, secondo il quartier generale provinciale per il controllo delle inondazioni.
Il tifone, il nono che ha colpito la Cina quest’anno, è arrivato alle 1:45 di ieri (13:45 ET di venerdì) nello Zhejiang, secondo Xinhua. L’agenzia ha affermato che il tifone ha danneggiato oltre 173.000 ettari di colture e distrutto 34.000 case. “La perdita economica diretta ammonta a $ 2,1 miliardi”, ha aggiunto Xinhua.
Il National Meteorological Center cinese ha avvertito che Lekima si sta spostando verso nord e si prevede che si fermerà lungo la costa a Shandong nella tarda serata di oggi, portando forti venti e acquazzoni.

Venerdì mattina, il National Meteorological Centre cinese ha emesso un allarme tifone rosso – il livello più alto – il che significa che le aziende e le scuole nelle aree colpite sono state avvisate di chiudere. Il Ministero cinese delle risorse idriche ha inviato squadre di pronto intervento nelle province di Zhejiang, Shanghai e Jiangsu. Nel frattempo, il Ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali ha consigliato alle persone nelle zone rurali di 10 diverse province di prepararsi alla tempesta assicurando oggetti che potevano essere sollevati dai venti e ha esortato gli agricoltori a mettere al sicuro i propri raccolti in vista del tifone.


Venerdì, le autorità locali nella capitale di Taiwan Taipei hanno annunciato che le imprese e le scuole sarebbero state sospese a causa del tifone. Sebbene l’isola sia stata risparmiata dal peggio del tifone, ha comunque visto un pò di pioggia.
Lekima è passato dalle isole meridionali del Ryukyu in Giappone, che includono Okinawa, dove i locali hanno sperimentato oltre 200 mm (7,8 pollici) di pioggia e venti fino a 168 chilometri all’ora (104 miglia all’ora).

Lekima è stato il quarto tifone nel Pacifico occidentale questa settimana. Il tifone Wipha ha portato intense tempeste e pioggia in Cina lo scorso fine settimana, il tifone Francisco ha fatto approdo in Giappone martedì e il tifone Krosa si è ora formato nel Pacifico.  L’Asia ha visto per l’ultima volta un super tifone a settembre, quando il Super Typhoon Mangkhut ha causato il caos in Cina, Hong Kong e Filippine. Milioni di residenti sono stati evacuati e almeno 54 persone sono morte.
Il Giappone e Taiwan sono generalmente ben fortificati e costruiti per resistere alle tempeste. Ma le stagioni annuali dei tifoni portano ancora caos.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: