martedì, Ottobre 15, 2019
Home > Mondo > Kitzbuhel: strage della gelosia sulle Alpi Austriache

Kitzbuhel: strage della gelosia sulle Alpi Austriache

KITZBUHEL: Strage della gelosia, in Austria.
Un ragazzo di 25 anni ha ucciso 5 persone in una villetta: la ex fidanzata, il suo nuovo compagno, i genitori e il fratello di lei.

La strage è avvenuta a Kitzbühel, nota località sciistica del Tirolo austriaco.

Secondo la ricostruzione della Polizia, il ragazzo era stato lasciato dalla fidanzata di 19 anni appena due mesi fa. Sabato sera l’ha incontrata in un locale accompagnata da un altro ragazzo ed è nato un diverbio. Alle cinque del mattino il giovane si è quindi presentato a casa della ragazza e dopo una nuova discussione è stato mandato via dal padre della giovane. Ma poi…


Spiega il procuratore capo del Tirolo…

“Ha bussato di nuovo. Il padre ha aperto e a quanto pare ha sparato al padre subito dopo, poi è entrato in casa, ha sparato al fratello 25enne dell’ex fidanzata. Poi la mamma, di 51 anni. E poi è toccato alla ragazza e al nuovo fidanzato”.

DIMENSIONI DI TESTOAaAa

KITZBUHEL (AUSTRIA) – Strage della gelosia, in Austria.
Un ragazzo di 25 anni ha ucciso 5 persone in una villetta: la ex fidanzata, il suo nuovo compagno, i genitori e il fratello di lei.

La strage è avvenuta a Kitzbühel, nota località sciistica del Tirolo austriaco.

L’assassino era stato lasciato dalla fidanzata due mesi fa

Secondo la ricostruzione della Polizia, il ragazzo era stato lasciato dalla fidanzata di 19 anni appena due mesi fa. Sabato sera l’ha incontrata in un locale accompagnata da un altro ragazzo ed è nato un diverbio. Alle cinque del mattino il giovane si è quindi presentato a casa della ragazza e dopo una nuova discussione è stato mandato via dal padre della giovane. Ma poi…

Spiega il procuratore capo del Tirolo…

“Ha bussato di nuovo. Il padre ha aperto e a quanto pare ha sparato al padre subito dopo, poi è entrato in casa, ha sparato al fratello 25enne dell’ex fidanzata. Poi la mamma, di 51 anni. E poi è toccato alla ragazza e al nuovo fidanzato”.

Walter Pupp Procuratore Capo del Tirolo

Il procuratore capo del Tirolo, Walter Pupp, durante la conferenza stampa di domenica mattina.

La confessione: “Ho ucciso cinque persone”

Dopo essere stato allontanato una prima volta dal padre della ragazza, il 25enne è tornato a casa e ha preso la pistola del fratello. Secondo altre indiscrezioni pubblicate da agenzie di stampe austriasche, l’assassino si sarebbe intrufolato nell’abitazione dell’ex fidanzata rompendo il vetro della finestra, dinamica non confermata dall’ufficio del procuratore.

Dopo aver sterminato la famiglia, l’assassino si è presentato in commissariato, ha posato la pistola sul tavolo e ha confessato: “Ho appena ucciso cinque persone”.

Questa la incredibile vicenda che ha turbato la serenità di Kitzbuhel, incantevole località turistica sulle Alpi austriache, per la quale gli inquirenti stanno ancora cercando di riscostruire eventuali ulteriori moventi ancora sconosciuti.

Fonte: EURONEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: