mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, Ipersimply: incontro in Municipio

Teramo, Ipersimply: incontro in Municipio

< img src="https://www.la-notizia.net/ipersimply" alt="ipersimply"

TERAMO – Nuovo incontro ieri mattina, in municipio, per la vicenda dell’Ipersimply, il supermercato la cui chiusura ha causato il licenziamento di 53 lavoratori.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al Sindaco, funzionari della Provincia di Teramo, una rappresentanza dei lavoratori e i sindacati.

Dal confronto sono emersi alcuni punti su cui verteranno le rivendicazioni del prossimo periodo.

Innanzitutto verrà avanzata richiesta di proroga della CIGS, assegnata ad una parte dei lavoratori  per un periodo di 12 mesi e di prossima scadenza; tale richiesta verrà sostanziata anche in considerazione del fatto che le persone interessate vivono in una zona del cratere sismico.

Intanto l’amministrazione continua a lavorare per individuare aziende interessate a subentrare nel sito di Piano D’Accio, la cui licenza è nella disponibilità del Comune, perché  non si vuole perdere un polo produttivo e si vuol tenere fermo l’obiettivo  di tornare a dare priorità di collocazione al personale ex Ipersimply nell’eventuale nuova proposta commerciale.  

Per il sindaco D’Alberto : “Il Comune è stato sempre presente con grande partecipazione in tutti i passaggi della vicenda e lo sarà ancora per tutelare le maestranze e per dare un significativo segnale. Dovrà proseguire con continuità il lavoro di squadra che è stato condotto finora:  dalle istituzioni  ai lavoratori, i quali continuano a manifestare un atteggiamento estremamente corretto. Traspare anche da questo il  desiderio di rinascita della comunità teramana, e tali situazioni sono un segnale importante per tutti”. 

Al termine della riunione, si è stabilito di tornare a convocare il tavolo istituzionale per la prossima settimana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *