venerdì, Ottobre 23, 2020
Home > Italia > Il Comitato per gli Immigrati a sostegno della Senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz

Il Comitato per gli Immigrati a sostegno della Senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz

< img src="https://www.la-notizia.net/immigrati" alt="immigrati"

Il Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione esprime la Solidarietà e la vicinanza alla Senatrice a vita Liliana Segre:

«È stato davvero inverosimile vedere come durante la Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, l’intero centrodestra si sia astenuto dal voto. Ci uniamo alle parole del Presidente Sergio Mattarella, giunte dopo che in aula del Senato si è mancato tanto di Rispetto alla Senatrice Segre da restare seduti, senza applaudire una vittima di odio nazifascista, sopravvissuta all’Olocausto di Auschwitz – commenta Aleksandra Matikj, Presidentessa del Comitato – e leggere che in Germania è stato proclamato lo “stato d’emergenza nazismo”, inizia a far pensare che siamo davanti alle porte di quegli orrori che sembravano essere dimenticati per sempre. Si usa, oramai da qualche anno, la scusa dei Migranti per istigare l’odio lì dove, anziché predicare l’amore per il proprio prossimo, si induce la gente ad odiare: questa è una politica che potrebbe portare ad una nuova guerra e va assolutamente fermata.

Non abbassare mai la guardia e non sottovalutare i tentativi che negano o vogliono riscrivere la storia contro l’evidenza allo scopo di alimentare egoismi, interessi personali, discriminazioni e odio. L’antidoto a queste immani tragedie è soltanto nella memoria, nel dialogo, nel rispetto, nell’inclusione e nella comprensione reciproca”, ha detto il Presidente Mattarella al Quirinale.

La storia non va dimenticata proprio per non rifare gli stessi errori, se così si possono definire milioni di vite spezzate nei crudeli eccidi perpetrati dalle truppe e milizie nazifasciste, spesso compiuti nella più agghiacciante violenza e spregio della vita persino dei bambini. Tenerci uniti e lottando ogni giorno per un’Europa e per un mondo Democratico e dei Diritti umani e civili, è l’unica risposta giusta.»

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *