domenica, 15 Dicembre, 2019
Home > Mondo > Attentato dell’Isis contro un convoglio di militari italiani: 5 feriti, 3 gravi

Attentato dell’Isis contro un convoglio di militari italiani: 5 feriti, 3 gravi

Cinque militari italiani sono rimasti feriti, tre dei quali gravemente, dopo essere stati stati colpiti da un ordigno rudimentale nel nord dell’Iraq.

Colpita una squadra di forze speciali che “svolgeva attività di tutoraggio e addestramento” con le forze di sicurezza irachene che combattono contro lo Stato islamico.

L’agenzia di stampa italiana ANSA ha riferito che il team stava sostenendo le forze speciali curde di Peshmerga.

Il colonnello dell’esercito americano Myles B. Caggins, portavoce della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro l’ISIS, ha dichiarato a The Defense Post che “diversi militari sono stati feriti … mentre conducevano una missione antiterrorismo in Iraq” e che la vicenda è sotto inchiesta.

Dei cinque militari feriti tre sarebbero in gravissime condizioni. Ma non si troverebbero in pericolo di vita. Tre dei feriti sono incursoni della Marina mentre gli altridue dell’esercito.

Non è chiaro dove si sia verificato l’incidente. Il ministero della Difesa italiano non ha rivelato il luogo, ma una fonte ha riferito all’AFP che l’attacco è avvenuto a Makhmur, una città a sud-ovest della capitale del Kurdistan. Altre notizie hanno localizzato l’incidente vicino a Kirkuk.

La Security Media Cell irachena ha affermato che un’operazione congiunta tra le forze di sicurezza irachena e la coalizione contro gli insorti dell’ISIS è stata condotta ieri a Makhmur.

Il contrammiraglio Fabio Agostini ha affermato che la squadra delle forze speciali stava tornando alla base dopo una missione contro l’ISIS.

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte è stato informato e la procura di Roma ha dichiarato di aver avviato un’indagine.

Il portavoce dello Stato Maggiore ha dichiarato ieri ai microfoni di Sky : 
“I 5 militari feriti hanno subito dei traumi importanti: a uno di loro è stata amputata la gamba al di sopra del ginocchio, un altro ha avuto dei traumi interni con emorragie, un terzo militare dell’esercito ha subito traumi meno importanti. Ci sono poi due militari della marina, a uno dei quali è stato asportata parte del piede mentre l’altro presenta diverse fratture agli arti inferiori. Le condizioni di tutti i militari sono stabili ma sono chiaramente molto serie”.

Dalle ultime notizie pervenute, ad un operatore del 9° ha sarebbero state parzialmente amputate entrambe le gambe ma sarebbe stazionario; un altro militare avrebbe perso un piede; il terzo avrebbe subito complicazioni dovute a emorragie interne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: