sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Marche > Ascoli Piceno, aggredirono un giovane con pugni e calci al volto durante la Festa del Santo Patrono: arrestati

Ascoli Piceno, aggredirono un giovane con pugni e calci al volto durante la Festa del Santo Patrono: arrestati

pescara

ASCOLI PICENO – Il 5 agosto scorso, mentre erano appena terminati i fuochi artificiali e i festeggiamenti per il Santo Patrono della città,  un giovane studente veniva brutalmente aggredito per futili motivi   da almeno cinque persone con pugni e calci  che comportavano serie lesioni al volto e al capo  che richiedevano ricovero e intervento chirurgico maxillo-facciale   con una prognosi ancora in corso di valutazione per i postumi di almeno 40 giorni e con rischi di conseguenze più gravi.

Le indagini immediatamente attivate dai Carabinieri della Stazione di Ascoli Piceno venivano quindi dirette da questo Ufficio in coordinamento con la Procura della Repubblica per i Minorenni di Ancona.

All’esito di una complessa serie di indagini e accertamenti espletati con accuratezza dai Carabinieri sentendo numerose persone, visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza, effettuando perquisizioni e sequestri e riscontri incrociati sui tabulati telefonici e sui telefoni cellulari,  si giungeva alla identificazione di tre maggiorenni e due minorenni come i responsabili della aggressione e alla ricostruzione dei fatti.

In esecuzione di provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta di questa Procura della Repubblica, i tre giovani maggiorenni sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Ascoli Piceno per i reati di lesioni aggravate in concorso; sui tre soggetti in questione erano e sono in corso altre indagini in relazione ad altre  aggressioni verificatesi negli ultimi mesi in questo centro cittadino e a San Benedetto del Tronto.

Per uno di loro è stata contestualmente eseguita altra misura cautelare per possesso di armi e ricettazione; tale soggetto era stato arrestato dai Carabinieri di Ascoli Piceno pochi giorni fa per una rapina ai danni di una anziana signora e al momento delle nuove misure cautelari si trovava già ristretto agli arresti domiciliari in una struttura di cura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *