sabato, Novembre 28, 2020
Home > Mondo > Nuovo apparecchio giapponese della Toshiba riconosce 13 tipi di tumore con una sola goccia di sangue

Nuovo apparecchio giapponese della Toshiba riconosce 13 tipi di tumore con una sola goccia di sangue

toshiba

Nuovo apparecchio giapponese della Toshiba riconosce 13 tipi di tumore con una sola goccia di sangue. Molti professionisti del mondo della Sanità concordano sul fatto che uno dei modi migliori per combattere il cancro sia diagnosticarlo per tempo. Molte varianti della malattia possono essere trattate in fase precoce con ottime possibilità di guarigione. E’ recente la notizia che un nuovo computer Toshiba semplifichi molto i controlli. Dal carcinoma mammario a quello prostatico, si dice che il dispositivo aumenti i tassi di rilevazione precoce ed entrerà in funzione il prossimo anno.

Sviluppato dal produttore di elettronica giapponese insieme all’istituto nazionale di ricerca sul cancro dell’Università di Tokyo, sarebbe in grado di rilevare 13 tipi di cancro con una precisione del 99 per cento. Una goccia di sangue è sufficiente come oggetto del test.

Toshiba: migliore rilevamento, costi inferiori

Il dispositivo medico esamina la concentrazione di molecole di micro RNA secrete dalle cellule tumorali. Il metodo non è nuovo di per sé, ma finora è stato raggiunto il massimo grado di riconoscimento, riducendo tempi e costi di analisi. La valutazione dovrebbe richiedere due ore.

Secondo il Japan Times , il computer può rilevare il cancro nell’esofago, nello stomaco, nell’intestino, nel dotto biliare, nel pancreas, nelle ovaie, nella prostata, nella vescica, nel fegato, nei polmoni e nel seno. Devono inoltre essere identificate le crescite maligne nel tessuto connettivo (sarcomi) e alcuni tumori cerebrali (gliomi). Il costo di un esame dovrebbe essere di 20.000 yen o meno per i pazienti in futuro.

Toshiba prevede di commercializzare l’invenzione nei prossimi anni. L’inizio del test clinico dell’analizzatore inizierà nel 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *