martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Italia > Padri separati in piazza per fare gli auguri di Buon Natale ai figli sottratti

Padri separati in piazza per fare gli auguri di Buon Natale ai figli sottratti

figli

L’Associazione Figli Negati anche quest’anno ha scelto la vigilia di Natale per far sentire forte e chiara la propria voce. Sono centinaia i padri separati che si sono riuniti vestiti da Babbo Natale a Roma, in piazza Montecitorio, ma anche a Milano in piazza Duomo e a Bologna, in piazza Maggiore, per augurare Buon natale a quelli che definiscono “figli rapiti” dopo la separazione.

Ma non solo: per la prima volta l’iniziativa, nata all’estero 16 anni fa con il nome “Fathers for Christmas” ha esteso gli auguri ai bimbi tolti alle famiglie dalle strutture private o pubbliche che si occupano di minori e fatti adottare da altri genitori. “I casi di Bibbiano sono solo la punta dell’iceberg di questo fenomeno”, dicono i padri separati scesi in piazza. “Solo in Italia sono oltre 60mila i bambini che tra comunità e case famiglia non potranno riabbracciare i loro genitori. Al grido di “Per questo Natale fai felice tuo figlio, regalagli il suo papà”, le associazioni sottolineano l’importanza, o meglio il diritto dei bambini di avere un rapporto contionuativo con entrambi i propri genitori e chiedono non solo un inasprimento della pena per chi rapisce i figli, ma anche che la parola sottrazione venga sostituita da “rapimento”. (fonte TG5)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *