domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > Pesaro città viva per le festività: la proposta culturale

Pesaro città viva per le festività: la proposta culturale

pesaro

PESARO – Pesaro più viva per le feste. Dopo “Pesaro città dello sport”, attendiamo tutti, o quasi, l’auspicabile candidatura a “Pesaro città della cultura”, considerato il fatto che la città di Fiume ha già guadagnato il titolo di capitale europea della cultura per il 2020, mentre Trieste sarà la capitale europea della scienza nello stesso anno.

E allora una cospicua proposta culturale tra musei, mostre e monumenti da visitare con tutta la famiglia e/o gli amici nel pesarese. Fino al 6 gennaio aperta al pubblico Casa Rossini (via Rossini 34) e a pochi metri verso la piazza del Popolo Palazzo Mosca che da su piazza Mosca dove non dovete perdervi i Musei Civici che sono aperti tutti i giorni con orario 10-13/15.30-18.30 (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio).

Protagonista a Pesaro il Museo Nazionale Rossini

Protagonista delle feste il Museo Nazionale Rossini a Palazzo Montani Antaldi (via Passeri 72), una tappa imperdibile per entrare nel mondo di un genio assoluto. Fino al 6 gennaio sarà visitabile con orario 10-13, 15-18 (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio); inoltre, ogni giorno, alle 17, in programma una visita guidata per un percorso ancora più coinvolgente tra vita e opere di Rossini.

Protagonista delle feste il nuovo Museo Nazionale Rossini a Palazzo Montani Antaldi (ad appena 300 my in via Passeri 72), una tappa imperdibile per entrare nel mondo di un genio assoluto che il mondo sta sempre conoscendo meglio: fino al 6 gennaio sarà visitabile con orario 10-13, 15-18 (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio);  vi consigliamo di organizzarvi per le ore 17 dove ogni giorno una visita guidata vi aspetta per un percorso ancora più coinvolgente!! Per gli amanti dell’archeologia, doppia proposta tra centro e parco San Bartolo: a meno di 100 mt da via Rossini, la domus di via dell’Abbondanza apre con orario martedì-venerdì 10.30-12.30 su prenotazione (minimo 5 persone), sabato, domenica e festivi 10.30-12.30, 15.30-17.30. Uscendo dal Centro Storico vi segnaliamo: a Colombarone (strada San Cristoforo) area archeologica e antiquarium immersi nel verde sono visitabili sabato, domenica e festivi con orario 10-13, 15.30-18.30; in più domenica 5 gennaio alle 16 visita guidata inclusa nel biglietto.

Sempre in Centro Storico ma in prossimità del porto il Centro Arti Visive Pescheria (corso XI settembre angolo via Cavour) accoglie la mostra di Gianni Politi (Roma 1986) “Benvenuto (anima del pittore da giovane)”; dopo le personali di Thomas Braida e Matteo Fato, si completa una trilogia pensata per indagare e presentare altrettanti modi di intendere la pittura oggi.

Ritornando verso il cuore del centro, il Museo Diocesano (Palazzo Lazzarini via Rossini) si visita il sabato e la domenica 16-19; per il giorno dell’Epifania apertura straordinaria. A Villa Molaroni (viale Pola 9 – Parco Molaroni), il Museo della Marineria Washington Patrignani offre una diversa prospettiva sulla storia di Pesaro: quella della sua marineria e della gente di mare. Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.30-12.30, venerdì 16-19. Lunedì 6 gennaio apertura straordinaria 16-19 (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio). Nel pacchetto di Natale anche il Museo Officine Benelli (via Mameli 22) per un tour nel mondo delle moto, dai modelli d’epoca fino all’attuale produzione della storica azienda pesarese del 1911: lunedì-sabato 2 orario 9-12.30, 16.30-19. Giovedì 26 dicembre e lunedì 6 gennaio apertura 16.30-19; (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio). Chi approfitta delle feste per leggere – perché siamo a Pesaro Città che legge -, può contare sulla Biblioteca San Giovanni (via Passeri) chiusa solo oggi, domani 26 e A Capodanno!!! Protagonista delle feste il Museo Nazionale Rossini a Palazzo Montani Antaldi (via Passeri 72), una tappa imperdibile per entrare nel mondo di un genio assoluto. Fino al 6 gennaio sarà visitabile con orario 10-13, 15-18 (chiusure: 25 dicembre, 1 gennaio); inoltre, ogni giorno, alle 17, in programma una visita guidata per un percorso ancora più coinvolgente tra vita e opere di Rossini.

Per gli amanti dell’archeologia, doppia proposta tra centro e parco San Bartolo: a pochi passi da via Rossini, la domus di via dell’Abbondanza apre con orario martedì-venerdì 10.30-12.30 su prenotazione (minimo 5 persone), sabato, domenica e festivi 10.30-12.30, 15.30-17.30. A Colombarone (strada San Cristoforo) antiquarium immersi nel verde sono visitabili sabato, domenica e festivi con orario 10-13, 15.30-18.30; in più domenica 5 gennaio alle 16 visita guidata inclusa nel biglietto.

E infine prosegue il programma della Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive  con un nuovo progetto dedicato alla pittura con la mostra “Benvenuto (anima del pittore da giovane)”, di Gianni Politi (Roma 1986), a cura di Marcello Smarrelli, con un testo di Davide Ferri. Organizzata in collaborazione con il Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza e la Regione Marche, l’esposizione è stata inaugurata ieri, sabato 14 dicembre alle 18 e sarà visitabile fino al 15 marzo 2020.

RD Leo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *