giovedì, 9 Aprile, 2020
Home > Italia > Dopo la Brexit, l’Italexit?

Dopo la Brexit, l’Italexit?

italexit

Dopo la Brexit, l’Italexit? Negli ultimi mesi sui social centinaia e migliaia di italiani pronti ad evocare l’uscita dell’Italia dall’eurozona. A dare nuova linfa al vecchio tormentone lo scorso anno ci ha pensato il Mes, il fondo salva stati europeo, che aveva toccato il suo apice con il duro scontro in Parlamento tra il governo di Giuseppe Conte e l’opposizione guidata da Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Ed è così che l’hashtag Italexit è diventato di tendenza su Twitter anche nei primi mesi del 2020, dove non manca nemmeno chi fa il tifo per un ritorno alla cara e vecchia lira. “10.000 lire? Vederle mi riporta indietro ai tempi felici, quanto vorrei che tornassero nel nostro futuro”, scrive qualcuno.

Fino a pochi giorni fa si sono fatte al Governo improvvisate analisi sul possibile impatto economico-finanziario di un eventuale addio alla moneta unica. Ma oggi ricordiamo, appunto, le 10.000 lire per il 275esimo anniversario della nascita di Volta. Come molti sanno Alessandro Volta è stato uno dei più famosi fisici della storia italiana: inventò e perfezionò nei primi dell’Ottocento la pila elettrochimica e scoprì caratteristiche e potenzialità del metano, ancora oggi uno dei gas più utilizzati per le attività umane. Volta fu uno studioso e un inventore molto prolifico e si applicò soprattutto allo studio dei fenomeni elettrici, mettendo in discussione parte delle teorie e delle conoscenze sull’argomento del suo tempo.

Il nome di Alessandro Volta è legato per sempre a quello dell’elettricità, che ha tra le sue unità di misure il “volt” (V), in onore di una delle persone che più contribuirono al suo sviluppo nel Diciannovesimo secolo. Di Volta i non più giovanissimi hanno il ricordo “ben stampato” delle 10.000 lire blu.

Un ricordo legato anche, per chi può tornare indietro nel tempo a quella fase storico-economica, alla spesa quotidiana, che si poteva fare, appunto, con 10.000 lire.

RD Leo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *