giovedì, 9 Aprile, 2020
Home > Mondo > Covid -19 ultime notizie. Il nostro aggiornamento in tempo reale

Covid -19 ultime notizie. Il nostro aggiornamento in tempo reale

coronavirus

di Anna Maria Cecchini

Dopo Hubei, misure restrittive anche per Xiaogan

Cina – Salgono ad 1.933 le vittime del Covid- 19. 100 i decessi, registrati nello Hubei. Segnalati 1.843 nuovi casi di contagio e appare tuttavia in calo, il dato registrato, rispetto l’ultimo di due giorni fa. Nella provincia, per contrastare la diffusione dell’epidemia, il governo di Pechino ha chiesto a 60 milioni di persone di porsi in una sorta di quarantena preventiva, evitando i contatti il più possibile e l’uso di auto private. La circolazione in strada, è permessa solo ai veicoli adibiti a scopi speciali, le ambulanze, camion dei pompieri, o veicoli che trasportano i beni di necessità quotidiana. La stessa misura restrittiva, viene ora imposta ai cittadini di Xiaogan ( 4,8 milioni di persone ), nella provincia di Hubei, focolaio dell’epidemia. Dal quotidiano cinese Global Times, apprendiamo che tutti coloro che a Xiaogan, violeranno l’ordine di restrizione, saranno arrestati, e verranno privati della libertà per un periodo massimo di 10 giorni. Restano chiusi tutti gli esercizi commerciali, ad eccezione delle farmacie, gli hotel, gli alimentari e i servizi medici, che avranno un flusso “strettamente controllato”.

Le stade sono costantemente controllate da pattuglie che vigilano, sull’osservanza dei divieti imposti dal Governo. Xiaogan si trova a soli 70 km da Wuhan e conta già 3.279 casi confermati di Covid-19 e 70 decessi. Sono 1993 ad ora, i nuovi casi di contagio.

Mentre ieri mattina è arrivata a Pechino, la missione congiunta di esperti internazionali guidata dall’Oms, a casa nostra vi è stato un vertice per decidere le modalità di rientro degli italiani bloccati in quarantena da 12 giorni, sulla Diamond Princess in Giappone. Tra i contagiati, a quanto riferisce la Farnesina, un nostro connazionale, partito già con il volo americano in quanto residente in America.

Bollettino giornaliero dallo Spallanzani: Niccolò sta bene e desidera mangiare una pizza

Niccolò: i tamponi naso-faringei eseguiti il 15 e il 16 Febbraio sono risultati negativi. Il suo umore è buono e vorrebbe mangiare una pizza, così dallo Spallanzani circa le condizioni del giovane rimasto a terra per ben 2 volte a causa di una febbricola. Continua ad essere ricoverato ma in ottime condizioni di salute, il cittadino proveniente dalla Cecchignola. Stabili, in progressivo miglioramento, ma ancora ricoverati in terapia intensiva, i due coniugi cinesi. Dallo Spallanzani il bilancio: presso l’accettazione ad oggi sono stati valutati 68 pazienti, sottoposti a test. Di questi, 59 sono risultati negativi e sono stati dimessi, 9 pazienti sono tuttora ricoverati, di questi, tre sono i casi confermati, un paziente in attesa del risultato, 5 i pazienti che rimangono ricoverati, per altre motivazioni cliniche.

Cina- Xi Jimping sapeva già dal 7 Gennaio che in Cina sarebbe scoppiata un’epidemia

Due settimane prima delle iniziali misure, prese dal Vertice del partito comunista per contenere il diffondersi dell’epidemia, Xi Jimping era a conoscenza della gravità della situazione, dell’emergenza che si stava delineando, ha rivelarlo il magazine Qiushi, organo ufficiale di stampa del Comitato Centrale, l’organo decisionale di base più ampia del Pcc. Qiushi (cercare la verità dei fatti ), si presenta dal 1988 come la rivista più influente e autorevole, dedicata allo studio della teoria e della politica, il cui compito principale è quello di diffondere la filosofia di governo del Pcc. Il target di lettori è elitario. Quishi è letto dai dirigenti del partito, del governo e dell’esercito oltre che dagli accademici, che spesso si annoverano tra i suoi illustri collaboratori.

Covid-19 E’ morto Liu Zhiming, era direttore del Wuchang Hospital di Wuhan

Il personale medico non ha abbastanza tute e mascherine. E’ il primo dirigente di un nosocomio a perire a causa dell’infezione da Covid-19, altri 6 medici sono deceduti nei giorni scorsi, 1.716 contagi, la maggior parte nella città focolaio della diffusione del virus. Il personale medico lamenta la mancanza di mascherine e tute. Molti per ottemperare alle esigenze dei turni estenuanti di 8 ore dove devono prestare soccorso a 400 pazienti, indossano il pannolone per espletare i normali bisogni fisiologici. Spesso le tute protettive e le mascherine vengono indossate per giorni, senza procedere ad un cambio. Delle 59.900 tute necessarie ogni giorno i medici e le infermiere di Wuhan ne hanno solo 18.500, ha spiegato il vice sindaco Hu Yabo, e delle 119.000 mascherine N95, che necessiterebbero ogni giorno, ne hanno solo 62.200. Da quanto siamo a conoscenza, la Cina dal 24 Gennaio ad oggi, ha importato oltre 300 milioni di maschere e circa 3,9 milioni di tute protettive. La Croce Rossa cinese ha ricevuto oltre 900 milioni di Yuan di donazioni.

Cina- Prima dimissione di un paziente curato con una terapia al plasma

Sun Yanrong, vice direttore del Centro Cinese per lo sviluppo delle Biotecnologie, ha annunciato la dimissione di un paziente, affetto da polmonite causata dal Covid-19, guarito inseguito alla somministrazione di plasma di un persona che ha superato brillantemente la malattia in seguito al contagio. La stessa metodologia risultata vincente, scoperta il 1 di febbraio e utilizzata il 9, sarà impiegata nei prossimi giorni, su altri 10 pazienti. Pare che anche il fosfato di clorochina, utilizzato per la malaria possa essere impiegato, per migliorare la situazione clinica delle persone contagiate dal virus.

Hong Kong: un commando di tre persone ruba più di 100 rotoli di carta igienica da un camion che li stava consegnando

L’autista è stato minacciato con un coltello e i malfattori hanno potuto saccheggiare il carico che stava per essere consegnato ad un negozio della catena Wellcome di Mong Kok.Valore della refurtiva 1.000 dollari di Hong Kong, circa 130 dollari americani. Oltre alla carta igienica, la psicosi collettiva dovuta anche al ricordo della Sars, spinge ad acquistare in maniera compulsiva riso,pasta prodotti sanitari, guanti. Liti e disordini sedati dall’autorità locale, di fronte alle farmacie per accaparrarsi le ultime mascherine. Al momento si registrano 58 casi di Coronavirus ed 1 decesso.

Dario Manfellotto, presidente della Federazione delle associazioni medici internisti : contro le fake news, il decalogo dell’Istituto Superiore della Sanità

Gli ospedali in tilt a causa della disinformazione e delle fake news che in Italia mietono più vittime del Covid-19. Queste le dichiarazioni di Manfellotto che lamenta come in questo periodo, le notizie allarmistiche e le fake news rendano difficile il lavoro dei nostri medici, impegnati già a svolgere l’abituale attività di educazione sanitaria oltre che la loro professione.

Milano, alla Fashion Week assente la Cina Milano- Al via la Fashion Week dal 18 al 24 Febbraio con il lancio della campagna “China we are with you”

L’iniziativa oltre a manifestare la nostra solidarietà al popolo cinese, permetterà ai circa 1.000 operatori della moda cinesi, rimasti nel loro Paese a causa dell’emergenza Covid-19, di seguire attraverso una piattaforma web, la diretta streaming delle sfilate, i back stage e le interviste. Speriamo che il digitale, possa rappresentare un antidoto efficace al virus, che già nei primi mesi del 2020 ha fatto registrare un calo delle vendite del 1,8%. Segnale di forza e coraggio dalla stilista giapponese Izumi Ogino di Anteprima, in scena giovedì, che dichiara il proprio impegno a partecipare alla manifestazione nonostante la chiusura della maggior parte dei negozi in Cina e una riduzione delle vendite, stimata attorno al 40, 50 %.

Firenze- Massimiliano e il suo sit in pacifico: “Io non sono un virus”

Gli italo-cinesi contro la sinofobia Nel capoluogo toscano, nei scorsi giorni, un ragazzo solo, munito di un cartellone, una benda ed una maschera, si è aggirato per le vie del centro e davanti ai monumenti celebri, ha dimostrato pacificamente, suscitando dapprima l’indifferenza e poi l’empatia dei passanti che dal fermarsi a fare un selfie con lui ignaro, perché bendato, sono giunti ad abbracciarlo, e togliendogli la mascherina, dimostandogli tutta la loro solidarietà e vicinanza. Massimiliano, insieme agli italocinesi della Toscana, voleva dimostrare pacificamente, contro i fenomeni di nuovo razzismo, che hanno visto protagonisti anche i nostri connazionali, scagliatesi contro varie persone di nazionalità cinese, sesso, età, occupazione differenti, trattate alla stregua di novelli untori.

Toscana : 400 bimbi in auto isolamento a casa

Sono circa 400 i bambini tra cui 370 nell’area geografica che comprende le province di Firenze, Prato, Pistoia, in isolamento domiciliare, controllati quotidianamente dal personale medico.

Enrico Rossi, governatore della Toscana: aspettiamo il rientro di 2.000-2.500 cittadini di ritorno dai festeggiamenti del capodanno

Nei prossimi giorni, attendiamo il rientro di 2.000-2.500 persone, di ritorno dopo i festeggiamenti del capodanno cinese, svoltesi a nella provincia di ZheJiang, quarta regione cinese per numero di casi accertati. Al momento, non si registrano casi, tra le persone che devono ritornare alle loro case e l’unica emergenza sembra essere quella di combattere la paura, l’ignoranza, il pregiudizio, i fenomeni di razzismo. E’ stato aperto un nuovo ambulatorio a Osmannoro ( Firenze ), aperto dal lunedì al venerdì, solo per le persone di ritorno dalla repubblica popolare cinese. Qui verranno effettuati i tamponi faringei, esaminati diligentemente dai tecnici di laboratorio del Careggi, daranno una risposta rapida e sicura, in modo da prendere prontamente in incarico, gli eventuali malati. Il servizio inizierà il 18 Febbraio e rimarrà effettivo per almeno 2 mesi. Il governatore Enrico Rossi invita la popolazione a vaccinarsi il prossimo anno contro la normale influenza, che in Italia miete vittime più del Covid-19.

Direttore generale Oms: Pochi i casi di contagio tra i bambini Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale Oms nel briefing quotidiano da Ginevra ha dichiarato che dobbiamo scoprire la causa, per cui tra i bambini si registrano pochi casi di contagio. Sembrerebbe che il rischio di rimanere contagiati, cresca in relazione all’aumentare dell’età. Pare inoltre, che ci sia un calo del numero dei contagiati, ma dobbiamo muoverci con cautela e sembra ancora prematuro affermare che possiamo registrare questo trend e darlo per dato certo e continuativo. Questo virus, ha affermato il Direttore generale Oms, sembra essere meno letale di quello della Sars e Mers, infatti il tasso di mortalità rispetto ai casi accertati è del 2%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *