lunedì, Ottobre 19, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “NON HO L’ETA'” del 2 marzo alle 20.20 su RAI 3: storie e amori degli over 65

Anticipazioni per “NON HO L’ETA'” del 2 marzo alle 20.20 su RAI 3: storie e amori degli over 65

non ho l'età 13 aprile

Anticipazioni per “NON HO L’ETA'” del 2 marzo alle 20.20 su RAI 3: storie e amori degli over 65

(none)

Seconda settimana di programmazione per la nuova edizione di Non ho l’età, il docufactual che racconta i nuovi amori delle persone over 65 e che attraverso le loro storie ha tracciato un inedito e sorprendente spaccato dell’Italia di ieri e di oggi, in onda dal 2 al 6 marzo, alle 20.20, su Rai3.
Questa quinta stagione del programma è composta di 35 nuove puntate, in giro per l’Italia, in grandi città e piccoli borghi: dalla Sicilia alla Toscana, dall’Emilia al Trentino, dalla Puglia alle Marche, dalla Liguria al Veneto, raccogliendo le storie di persone dai 65 ai 95 anni, molto diverse una dall’altra per età, contesto geografico, condizione sociale, background lavorativo, bagaglio esperienziale, carattere.
Lunedì 2 marzo si parlerà di Giuseppe e Chiara, da Bari, che si sono fidanzati la notte di Capodanno di due anni fa. Si erano conosciuti qualche mese prima al Centro anziani e dopo aver fatto coppia fissa nel ballo hanno capito che insieme si stava meglio. Giuseppe, infatti, stava attraversando un periodo di depressione dopo la morte della moglie ed è riuscito a venirne fuori grazie a Chiara che, anche se ha alle spalle una vita molto difficile, è piena di energie e non ha mai perso la sua ironia.
Martedì 3 marzo protagonisti Luigi e Stella, da Udine, che hanno contattato la redazione perché sono appassionati di “Non ho l’età”. Si conoscono grazie ad un barattolino di miele. Luigi è il proprietario della “Casa di Miele Nardini”, storica azienda agroalimentare. Un giorno Stella entra nell’azienda di Luigi e viene subito colpita da questo signore con la barba incredibilmente somigliante a Luciano Pavarotti. Tra i due è amore a prima vista. Entrambi separati, scoprono una complicità che non avevano mai avuto prima e, in pochi mesi, decidono di andare a convivere.
Mercoledì 4 marzo invece si racconterà la storia Anna e Domenico, da Castellana Grotte (Bari). Si sono conosciuti circa un anno e mezzo fa. Domenico insegna a ballare la pizzica nei trulli pugliesi ed è proprio durante uno dei suoi corsi di ballo che conosce Anna. Domenico, pur essendo fidanzato, rimane folgorato da Anna a tal punto da decidere di lasciare la sua compagna per corteggiarla. Oggi Domenico e Anna sono felicemente insieme. Vivono tra Castellana Grotte e Castellaneta e amano andare alle feste di paese per ballare la pizzica come quella volta in cui si sono conosciuti.
Giovedì 5 marzo si andrà a Jesolo (Venezia) per incontrare Gino e Carla che si sono conosciuti il giorno di Ferragosto sulla spiaggia di Jesolo. Quella sera il gruppo di amici che frequentano organizza un’uscita per andare a mangiare una pizza insieme. Gino e Carla si ritrovano seduti accanto, non si conoscono bene anche se hanno molti amici in comune, scambiano qualche parola e nulla di più. La sera seguente si ritrovano a cena a casa di un’amica di Carla. In realtà è “un’uscita a 4” organizzata a loro insaputa. A fine serata Gino trova il coraggio e si lancia: bacia Carla che resta letteralmente di pietra. Sarà proprio quel gesto inaspettato che la conquisterà.
Venerdì 6 marzo si chiude con Graziella e Pino, novelli sposi di Gualdo Tadino (Perugia).  Hanno deciso di coronare il loro amore ad ottobre dopo cinque anni di fidanzamento. Si sono conosciuti al Centro anziani e a farli incontrare è stata la suocera del figlio di Pino. Lui non era un grande amante del ballo ma per conoscere Graziella si è buttato in pista. Dato che abitano a 40 km di distanza l’uno dall’altro, hanno deciso di comprare una casa insieme. Oggi Pino fa il giardiniere e quando è possibile si fa aiutare da Graziella. Nel tempo libero amano passeggiare in montagna e una volta al mese vanno a ballare.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *