venerdì, Gennaio 28, 2022
Home > Marche > Registro della Bigenitorialità, si attiva l’ordine degli avvocati del Piceno: “Ricordare a tutti l’opportunità”

Registro della Bigenitorialità, si attiva l’ordine degli avvocati del Piceno: “Ricordare a tutti l’opportunità”

bigenitorialità

“Si ricorda alle Colleghe ed ai Colleghi del Foro, che i Consigli Comunali di Ascoli Piceno, Monteprandone, Grottammare e San Benedetto del Tronto, hanno istituito, il Registro amministrativo per il diritto del minore alla bigenitorialità.

L’istituzione di detto Registro del registro della bigenitorialità dà applicazione al principio che garantisce il diritto soggettivo del minore, di vedere egualmente coinvolti i genitori, sia in pendenza di giudizio di separazione o divorzio, che successivamente alla conclusione dello stesso, nelle decisioni relative alla sua salute, educazione ed istruzione.

L’iscrizione al Registro non ha rilevanza ai fini anagrafici, ma consente di far comparire il minore, residente nei Comuni di Ascoli Piceno, Monteprandone, Grottammare e San Benedetto del Tronto,  come domiciliato presso le residenze di entrambi i genitori. In questo modo, le Istituzioni che si occupano del minore possono conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi delle comunicazioni che riguardano il figlio.

Si raccomanda, quindi, agli Avvocati di voler ricordare alle rispettive parti l’opportunità, derivante dall’iscrizione in tale Registro, di mantenere il minore al centro della storia genitoriale, nonostante la conflittualità in essere”.

Questa la comunicazione ufficiale redatta dall’Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno in merito all’isituzione del Registro della Bigenitorialità. L’iniziativa, lo ricordiamo, è stata fortemente voluta da Marco di Marco in rappresentanza di Adiantum (Associazione di Aderenti Nazionali per la tutela dei Minori) e dell’associazione SeparAzione Papà di Ascoli Piceno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net