mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > La voce di tutti > Anticipazioni per Non è l’Arena di Giletti del 15 marzo 2020: il Coronavirus, l’Italia, l’Europa

Anticipazioni per Non è l’Arena di Giletti del 15 marzo 2020: il Coronavirus, l’Italia, l’Europa

giletti

Questa sera, come sempre a partire dalle 20.35, andrà in onda su La7 una nuova puntata di Non è l’Arena di Massimo Giletti. L’attenzione sarà come sempre concentrata su temi di stringente attualità. Non si potrà quindi non continuare a parlare di Coronavirus, argomento al quale Giletti ha già dedicato ampi approfondimenti.

Giletti: “Se l’Europa non si pone il problema, non c’è Europa”

E sulla posizione della Ue, come anche sulle polemiche derivate dalle parole della presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde, Massimo Giletti ha di recente dichiarato: “Se l’Europa non si pone il problema davanti al Coronavirus, allora siamo qua tutti a chiacchierare”.

E ancora: “Se l’Italia investe 25 miliardi, va bene la Von der Leyen che parla in italiano, ma l’Europa investa 25 miliardi”.

“L’Italia sta attraversando una condizione difficile e la sua esperienza di contrasto alla diffusione del coronavirus sarà probabilmente utile per tutti i Paesi dell’Unione Europea. Si attende quindi, a buon diritto, quanto meno nel comune interesse, iniziative di solidarietà e non mosse che possono ostacolarne l’azione.”

Queste le parole, prounciate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a seguito della possiamo dire infelice asserzione della presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde: “Non siamo qui per ridurre lo spread”.

Il 12 marzo 2020 è stata la giornata peggiore di sempre per la Borsa. Piazza Affari ha infatti concluso con un netto -16,92%. Per quanto riguarda Londra (la migliore) la chiusura si è attestata a – 9,81%, mentre Francoforte e Parigi hanno registrato rispettivamente -12,21% e -12,28%.

Lo spread tra Btp e Bund è quindi salito a quota 262, il dato peggiore dal 2011. Irritazione dall’Italia, dal Governo e da tutte le forze politiche per le parole di Christine Lagarde: “Gli ultimi indicatori suggeriscono un considerevole peggioramento delle prospettive di crescita nel breve termine. Non siamo qui per ridurre gli spread. Ci sono altri strumenti e altri attori per affrontare questi temi. Avevo detto che speravo di non dover mai fare un ‘whatever it takes’ e non intendo passare alla storia per un ‘whatever it takes due’”.

Di questo e di tanto altro altro si parlerà questa sera nello studio di Non è l’Arena di Massimo Giletti. Come sempre, una puntatta da non perdere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *