mercoledì, Settembre 30, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Fuori dal Coro” del 15 settembre alle 21.25 su Rete 4: ospite Luigi Di Maio

Anticipazioni per “Fuori dal Coro” del 15 settembre alle 21.25 su Rete 4: ospite Luigi Di Maio

fuori dal coro

Anticipazioni per “Fuori dal Coro” di Mario Giordano del 15 settembre alle 21.25 su RETE 4: ospite Luigi Di Maio

Fuori dal coro 2019 | Mediaset Play

Martedì 15 settembre, in prima serata su Retequattro, al centro del nuovo appuntamento con “Fuori dal coro”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Mario Giordano, l’intervista al ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio (in diretta, ore 22.45 circa) sui temi di più stretta attualità politica, economica e sociale: dall’imminente weekend elettorale, che vedrà coinvolti i cittadini al voto per il referendum sul taglio dei parlamentari e le elezioni amministrative in sette Regioni, alla gestione dell’emergenza Coronavirus in questi mesi di ripartenza.
 
Tanti gli argomenti affrontati nel corso della serata: particolare attenzione verrà dedicata alla delicata situazione delle periferie delle città d’Italia e alle problematiche che i residenti affrontano quotidianamente. Inoltre, la trasmissione riaccenderà i riflettori sul tema dei minori sottratti ai genitori.
 
Si torna poi a parlare del tema dell’immigrazione, con nuovi approfondimenti sul caos migranti in arrivo in Italia, specialmente minorenni. E ancora, una nuova inchiesta sugli sprechi nella sanità pubblica, tra opere incompiute e appalti problematici.
 
Tra gli ospiti che accompagneranno Mario Giordano nel corso della serata: Paolo Del DebbioNicola PorroVittorio FeltriIva Zanicchi e Hoara Borselli.

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

2 thoughts on “Anticipazioni per “Fuori dal Coro” del 15 settembre alle 21.25 su Rete 4: ospite Luigi Di Maio

  1. Oggi mi è arrivata la busta verde d all’agenzia da 21 mila a 30 mila e dopo i tre mesi chiusi come facevo a pagare le rate e poi ho un bar che ha inccasato il 70%in meno non so come fare brutti pensieri mi vengono e dal 2012 che ho già versato più di 250 mila e adesso non posso farcela più e che pensa il governo a come spendere i soldi del Europa che dopo chiedano il conto mi vergogno di essere italiano questi non sanno i sacrifici che si fanno per i figli io ne ho 4 buona sera vi saluto o

  2. Una riflessione i 5 stella e il PD sono contro alle concessionari e contro la lutopatia del gioco giusto dimmi se sbaglio ma mentiscono tutti e 2 ecco le delucidazione il PD ha fatto di tutto per eliminare i gestori e col la lottomatica sono a braccetti con il grande Beretta poi dicono i 5 stella che sono contro il gioco lecito ma mi sapete dire perché diminuire le vincite al giocatore e pertarsi acasaaltri 5 per cento delle vincite che spettavano al giocatore per farlo rovinare più presto e perdere più velocemente poi perché non si parla di altri giochi che sono più pericolosi e non dicono niente sono una massa di collusi hanno portato un settore alla chiusura per dare tutto alle concessionarie che sono nate per controllare i gestori adesso devono controllare a loro stessi perché loro sono costruttori di sche de loro noleggiatore e loro sono i controllori ma un che fa programmi può ingannare lo stato penso proprio di sì . Distinti saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *