venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Mondo > Stati Uniti, dopo 67 anni imminente l’esecuzione di una donna condannata

Stati Uniti, dopo 67 anni imminente l’esecuzione di una donna condannata

stati uniti

Stati Uniti, pena capitale per Lisa Montgomery

TerreHauteUSP.jpg


A distanza di quasi 70 anni dall’ultima esecuzione di una donna negli Stati Uniti, avvenuta nel 1953 in Missouri ai danni di Bonnie Heady, condannata per il rapimento e l’omicidio – nonostante il pagamento del riscatto richiesto – di un bambino di 6 anni una quarta donna nella storia americana verrà giustiziata, salvo colpi di scena, il 12 gennaio nel Penitenziario di terre Haute nell’Indiana per lo strangolamento di una donna incinta a cui venne poi strappato e sottratto il nascituro.

Infatti la Corte d’appello di Indianapolis ha cancellato la sospensione dell’esecuzione dell’unica donna in attesa della pena capitale federale, Lisa Montgomery, che sarà giustiziata il 12 gennaio. Si tratta della prima donna a essere sottoposta alla pena di morte dopo quasi 70 anni e dopo che il Presidente Trump ha revocato la moratoria delle esecuzioni per le donne condannate.

La Montgomery è stata condannata per aver strangolato una donna incinta e aver fatto nascere con un coltello da cucina il suo bambino, poi rapendolo, nel 2004 in Missouri. Il team legale della donna ha annunciato che avvierà una petizione per fermare l’esecuzione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net