martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’azione stasera in TV: “Baby Driver – Il genio della fuga” sabato 9 gennaio 2021

Il film d’azione stasera in TV: “Baby Driver – Il genio della fuga” sabato 9 gennaio 2021

film baby driver

Il film dìazione stasera in TV: “Baby Driver – Il genio della fuga” sabato 9 gennaio 2021 alle 21.15 su Rai 4

(none)

Baby Driver – Il genio della fuga (Baby Driver) è un film del 2017 scritto e diretto da Edgar Wright.con Ansel Elgort, Lily James: e Jon Hamm.

Baby è un giovane pilota che affida il suo talento con le macchine al crimine, costretto a lavorare per un boss, Doc, che pianifica rapine. Baby soffre di acufene da quando perse i genitori in un incidente stradale, che egli blocca ascoltando quasi sempre la musica con i suoi auricolari. Ascoltare musica aiuta Baby anche a concentrarsi durante gli inseguimenti con la polizia, sincronizzando i suoi movimenti al ritmo delle canzoni. Nella sua vita privata Baby si prende cura del padre adottivo Joseph, paraplegico e affetto da sordomutismo, crea montaggi musicali con le conversazioni dei criminali riprese con un registratore a nastro e si innamora di una cameriera, Debora, con la quale riesce a stabilire una relazione.

Un nuovo membro della squadra di Doc, Pazzo, fa quasi mandare all’aria la rapina quando uccide una guardia e vengono attaccati da un passante armato, ma Baby riesce a sfuggire da lui e dalla polizia. Credendo di avere pagato il debito che ha con Doc, Baby inizia a consegnare pizze a domicilio come nuova professione. Tuttavia, durante un appuntamento con Debora, Baby incontra Doc, quest’ultimo lo costringe a prendere parte ad un’altra rapina, minacciando di fare del male a Debora in caso di rifiuto. Doc ha preso di mira un ufficio postale e durante una perlustrazione della struttura per il piano del boss, Baby interagisce cordialmente con una commessa. Dopo la missione esplorativa, Baby contatta Debora e le confida un piano per lasciare la città insieme.

Nonostante Doc non utilizzi mai le stesse squadre per ciascuna rapina, ingaggia Pazzo, Buddy e la sua ragazza Darling, inoltre incarica la squadra di acquistare delle armi per la rapina all’ufficio postale dal Macellaio, un trafficante di armi. Durante l’incontro, Pazzo riconosce i trafficanti come poliziotti e apre il fuoco uccidendo Il Macellaio prima di scappare con Baby. In seguito Pazzo porta la squadra a sostare nella tavola calda dove lavora Debora, non sapendo che lei e Baby si conoscessero. Quando i criminali se ne vanno, Baby lascia a Debora un biglietto dandosi appuntamento per la fuga quella sera alle due. Doc è furioso nei confronti di Pazzo poiché il Macellaio e i suoi erano agenti di polizia corrotti sul suo libro paga e sta per cancellare la rapina, ma Baby suggerisce di compierla ugualmente. Quando tenta di scappare con Debora durante la notte, Baby viene fermato da Pazzo e da Buddy, che hanno scoperto le registrazioni e credono che sia una spia della polizia. Dopo avere ascoltato i nastri, Doc e i criminali concludono che Baby non sia una spia.

Durante la rapina all’ufficio postale, Baby incontra la donna che aveva conosciuto durante la perlustrazione, che lo riconosce e chiama una guardia quando nota la rapina in atto. Pazzo uccide la guardia ed entra in macchina con il resto della squadra. Disgustato, Baby rifiuta di guidare per aiutarli a scappare. Quando Pazzo insiste di partire puntandogli addosso il fucile e colpendolo al volto, Baby preme l’acceleratore schiantandosi sul retro di un carro attrezzi e Pazzo muore trafitto da dei tondini. Baby e i due criminali rimasti tentano di scappare a piedi. Darling viene uccisa durante uno scontro a fuoco con la polizia e Buddy incolpa Baby giurando di ucciderlo per vendicarla. Baby riesce a scappare rubando un’altra macchina, lascia Joseph in una casa di riposo e parte per prendere Debora e fuggire con lei. Buddy lo attende alla tavola calda per tendergli un agguato, ma Baby e Debora gli sfuggono mentre la polizia si avvicina.

Baby chiede aiuto a Doc, che inizialmente si rifiuta per aver compromesso la rapina, ma poi decide di aiutare i due giovani spiegando che anche lui è stato innamorato in passato. Doc consegna a Baby e a Debora dei soldi e delle indicazioni per lasciare il paese, quando improvvisamente dei poliziotti li raggiungono e sparano a Doc, che viene ferito ma riesce a sopravvivere ai colpi e risponde al fuoco uccidendoli per permettere ai due innamorati di scappare. Buddy arriva a bordo di una macchina della polizia rubata e investe Doc uccidendolo per poi prendere di mira Baby e Debora. Alla fine di un violento inseguimento Buddy spara due colpi vicino alle orecchie di Baby, danneggiandogli l’udito, ma grazie all’aiuto decisivo di Debora dopo un lungo e violento scontro i due riescono a uccidere il criminale.

Quando stanno per lasciare Atlanta, Baby e Debora vanno incontro a un blocco stradale della polizia. Debora si prepara ad affrontarli ma Baby le fa fermare l’auto e si arrende facendosi arrestare. Al processo di Baby, Debora, Joseph e le persone che Baby ha mantenuto incolumi durante le rapine testimoniano a suo favore. Baby viene condannato a venticinque anni in galera con la possibilità di avere la libertà vigilata dopo cinque anni. In prigione Baby riceve cartoline da Debora, che gli promette di attenderlo. Il film termina con Baby che esce dalla prigione e alla sua uscita trova Debora ad attenderlo accanto a un’auto d’epoca, i due innamorati finalmente possono riabbracciarsi e si scambiano un bacio.

Regia di Edgar Wright

Con: Ansel Elgort, Lily James: e Jon Hamm

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *