lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Lazio > Fiumicino, atto vandalico nella frazione di Aranova: bruciato il leggìo della Chiesa di Nostra Signora di Fatima

Fiumicino, atto vandalico nella frazione di Aranova: bruciato il leggìo della Chiesa di Nostra Signora di Fatima

fiumicino

Fiumicino, atto vandalico nella frazione di Aranova: bruciato il leggìo della Chiesa di Nostra Signora di Fatima

FIUMICINO – Sarebbe stato bruciato da tre vandali il leggìo appartenente alla Chiesa di Nostra Signora di Fatima, situata nella frazione di Aranova.

Stando alle dinamiche dell’accaduto, i tre, una volta entrati in Chiesa, avrebbero incendiato il copriambone, danneggiando in questo modo anche il leggìo.

Indignato per la vicenda, il sindaco Esterino Montino, che sulla sua pagina Facebook scrive:

“Quanto è accaduto all’interno della chiesa Nostra Signora di Fatima ad Aranova ad opera di alcuni ragazzi è un gesto deprecabile, che condanno fermamente. È intollerabile che vengano profanati i luoghi di culto, a qualsiasi fede facciano riferimento. In attesa di chiarimenti per quanto avvenuto, a nome mio e dell’intera Amministrazione che presiedo esprimo la mia solidarietà a Don Michele, parroco della chiesa, e al Vescovo della Diocesi di Porto Santa Rufina, Mons. Gino Reali”.

Inorriditi da questo gesto, anche la Giunta, insieme ai consiglieri comunali.

A dichiararlo sono il capogruppo del PD Stefano Calcaterra e la presidentessa del Consiglio comunale Alessandra Vona, che sui social affermano:

“È un fatto gravissimo che profana un luogo sacro di alto valore per tutte le persone che professano la fede cattolica, ma anche per tutti coloro che credono nella libertà di culto. Abbiamo già avuto modo di esprimere personalmente la nostra condanna per l’accaduto e la nostra solidarietà a don Michele, ma vogliamo estenderla a tutta la comunità cattolica di Aranova, offesa da questo gesto insulso e inaccettabile”.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net