giovedì, Maggio 13, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: rossoblu attesi dalla difficile trasferta contro la capolista Padova

Samb: rossoblu attesi dalla difficile trasferta contro la capolista Padova

samb

Samb: rossoblu attesi dalla difficile trasferta contro la capolista Padova

di Marco De Berardinis

Saranno assenti Maxi Lopez, Padovan, Lombardo, Shaka Mawuli, Biondi, Liporace e Rossi. Si giocherà domenica alle h.15:00. Rinviata a lunedì la decisione sul fallimento della società

Un impegno sulla carta proibitivo attende i rossoblu nell’ultima gara della regular season prima dell’appendice dei play off; infatti la Samb sarà di scena all’Euganeo di Padova contro gli uomini di Mandorlini attualmente capoclassifica in compagnia del Perugia, gara valevole per la diciannovesima di campionato che si disputerà domenica 2 maggio alle h.15:00.

Dopo il buon pareggio ottenuto tra le mura amiche contro la Feralpisalò, i ragazzi di Montero vogliono chiudere in bellezza la stagione regolare cercando di portare a casa almeno un punto contro la corazzata Padova, nonostante l’obiettivo dei play off sia stato raggiunto.

Come detto, sarà un impegno proibitivo per ila Samb perché i biancoscudati, primi in classifica, devono vincere ad ogni costo per ottenere la promozione diretta in serie B e la vittoria potrebbe anche non bastare. Se entrambe dovessero vincere, salirebbe in serie B il Perugia perché ha avuto la meglio negli scontri diretti.

Dunque i rossoblu saranno i giudici della promozione diretta in serie B, l’altra capolista Perugia sarà di scena a Salò contro la Feralpi che vorrà blindare il quinto posto in classifica e per questo venderà cara la pelle, sarà un’ultima giornata di campionato avvincente.

Gli uomini di Mandorlini, dopo essere stati primi in classifica per parecchie giornate, hanno avuto un calo di rendimento e di risultati che li ha visti scivolare al terzo posto, superato il momento no, hanno ripreso la testa della classifica ma devono dividerla con l’altra corazzata del girone B e cioè il Perugia di Fabio Caserta.

Dando uno sguardo, come di consueto all’avversario di turno, sono due anni che i veneti costruiscono un organico per salire in serie B, lo scorso anno si fermarono al primo turno della fase nazionale dei play off, dopo aver eliminato i rossoblu al primo turno (0-0) e la Farlpisalò (1-0) al secondo turno, furono eliminati dalla Juventus under 23.

I biancoscudati attualmente sono primi in classifica, in compagnia del Perugia, come già detto in precedenza, con 76 punti, frutto di 23 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte, con 67 goal fatti e 26 subiti, come si evince dallo score, hanno il miglior attacco del torneo e la seconda miglior difesa dopo quella del Modena. Nell’ultimo turno di campionato hanno vinto a Capi 0-1.

Tornando alla Samb, il tecnico uruguagio Montero deve ancora fare a meno degli infortunati Padovan, Maxi Lopez e Lombardo oltre al lungodegente Shaka Mawuli, mentre non saranno della contesa Rossi e Liporace perché squalificati, non sono partiti per il ritiro di Padova oltre agli infortunati, Biondi che ha lasciato la squadra in settimana per problemi personali e i soliti Serafino jr e Lavilla, ai margini della squadra da alcuni mesi.

Contro i biancoscudati Montero dovrebbe confermare quasi in toto la formazione che ha pareggiato contro la Feralpisalò, con Trillò che sostituirà lungo l’out mancino Liporace; vista la caratura dell’avversario, dovrebbe optare per un modulo più coperto e cioè il 4-4-2 rispetto al 4-3-3 di domenica scorsa, con questo probabile undici iniziale: Nobile tra i pali, linea difensiva a quattro composta da Fazzi, Cristini, D’Ambrosio e De Goicoechea, centrocampo a quattro con Botta, Angiulli, De Ciancio e Trillò, davanti dovrebbe giocare Chacon al fianco di Lescano.

Dall’altra parte il tecnico dei veneti Mandorlini, fermo restando il 4-3-3 di partenza, dovrebbe confermare in toto la formazione che ha sbancato il Cabassi di Carpi. Questa dunque la probabile formazione di partenza: Dini tra i pali, linea difensiva a quattro composta da Germano, Rossettini, Gasbarro e Curcio, centrocampo a tre formato da Della Latta, Ronaldo e Hallfredsson, tridente composto da Chiricò, Biasci e Jelenic.

All’andata i rossoblu, guidati da Zironelli, furono sconfitti 0-1 con rete decisiva di Jelenic. Complessivamente sono dodici i precedenti in terra veneta disputati tra il vecchio stadio Silvio Appiani e il nuovo Euganeo tra le due compagini, il bilancio è di 1 vittoria dei rossoblu, 4 pareggi e 7 vittorie dei patavini.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Gabriele Scatena di Avezzano. Il fischio d’inizio è fissato per le h.15:00 di domenica 2 maggio. La gara si disputerà a porte chiuse. L’incontro verrà trasmesso dalla RAI sul Canale 57 Rai Sport + HD.

Crisi societaria – E’ stata rinviata a lunedì prossimo la decisione del Tribunale di Ascoli Piceno relativa al fallimento della Samb, tutti si aspettavano la decisone nel fine settimana. Il giudice Francesca Calagna e il collegio giudicante si sono presi due giorni di tempo per fare le giuste valutazioni e osservazioni e decidere l’eventuale fallimento della Samb.