mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > I musei virtuali tra vantaggi e inconvenienti

I musei virtuali tra vantaggi e inconvenienti

i musei virtuali
I vantaggi dei musei virtuali 

Soprattutto in tempi di pandemia, i musei virtuali sono un’ottima opzione per superare le barriere geografiche, ed avvicinare l’arte al pubblico interessato. L’unico mezzo di cui si ha bisogno in questi casi è avere accesso alla rete.

In questo modo, si amplia la gamma di pubblico che può accedere al sito web virtuale del museo, in quanto la visita in questione non comporta alcuna spesa nè dispendio di tempo per spostarsi fino alla sede fisica del museo. 

I musei virtuali, quindi, non sono solo una risorsa digitale appropriata, ma anche esemplare, poiché possono fungere da incentivo per spingere il pubblico a visitare il museo fisico, dopo la visita digitale. 

In questo modo, si raggiunge l’obiettivo principale dei musei, i quali si impegnano costantemente nelle nuove tecnologie, con l’obiettivo di integrare i musei virtuali e quelli in loco.

Quali sono i principali vantaggi dei musei virtuali?

Uno dei vantaggi di alcuni musei virtuali è la vista a 360 gradi delle opere, che fornisce un’esperienza di realtà virtuale molto soddisfacente per gli utenti. 

Tra i vantaggi dei musei virtuali ci sono anche l’accesso all’informazione e la visualizzazione di pezzi storici, i quali possono o meno essere fisicamente esposti nel museo reale, la gratuità del servizio, e naturalmente anche l’interazione con il museo o con altri utenti attraverso forum o chat appositamente abilitati per questo scopo.

Inoltre, l’accesso non distruttivo alle riproduzioni di opere d’arte è un ulteriore punto a favore dei musei virtuali da non sottovalutare.

Lo Smithsonian National Museum of Natural History di Washington, ad esempio, racchiude tutti i vantaggi dei musei virtuali sopraelencati. Qui, infatti, le mostre di storia naturale e di antica cultura occidentale possono essere visitate interamente sul sito web a 360 gradi.

Anche il Museo del Louvre a Parigi è accessibile tramite un sito web facile da utilizzare, il quale attualmente offre tre tour online molto interessanti. 

Musei virtuali: Quali sono gli inconvenienti?

Musei virtuali e esperienze sensoriali 

Nonostante gli innumerevoli vantaggi, i musei virtuali hanno anche degli inconvenienti, come ad esempio la perdita dell’esperienza sensoriale che genere una minore risposta emotiva nell’utente. 

Infatti, l’utente deve avere una certa scioltezza nelle TIC (Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione), così come un certo background culturale per facilitare la conoscenza che emerge dalla visita virtuale.

Inoltre, non tutte le opere dei musei sono disponibili in formato virtuale e, in molte occasioni, l’esperienza sensoriale fornita da una visita di persona, in cui l’utente può avvicinarsi fisicamente all’oggetto, non è paragonabile a quella virtuale, che può generare una minore risposta emotiva. 

D’altra parte, alcuni musei non hanno una tecnologia sufficiente e possono fornire immagini di bassa qualità delle opere, il che riduce drasticamente il coinvolgimento dell’utente e il piacere dell’esperienza.

Per tutti questi motivi, nonostante la tecnologia stia già facendo passi da giganti, il mondo dei musei virtuali ha ancora tanta strada davanti a sé per offrire un’esperienza al 100% emotiva e psicologica paragonabile ai musei fisici. 

D’altra parte, uno dei settori in cui il mondo virtuale simula alla perfezione la realtà e da cui i musei potrebbero prendere spunto, è quella dei casinò online, in quanto essi utilizzano già da diversi anni dei software in grado di simulare efficacemente l’ambiente di un casinò fisico.   

La maggior parte di essi, disponibili su piattaforme totalmente sicure come Casinos.it, sono dei veri e propri casinò con croupier dal vivo, in grado di replicare l’esperienza reale come se il giocatore stesse giocando in un vero e proprio casinò fisico.


Tutto ciò è possibile grazie al fatto che il giocatore vivrà un’esperienza di gioco per metà online e metà dal vivo. Infatti, dopo essersi registrato sulla piattaforma, per iniziare a giocare si collegherà a un casinò reale dove dealer professionisti in carne ed ossa si occupano di gestire il gioco distribuendo le carte, girando la ruota (nel caso in cui si giocasse alla roulette) e annunciando il vincitore.
La fase riguardante le puntate, invece, sarà interamente gestita dal software online.

Infine, altri settori in cui la realtà virtuale sta facendo passi da giganti sono senza ombra di dubbio la medicina, l’istruzione, l’edilizia e il turismo, i quali – grazie alle nuove tecnologie – stanno offrendo esperienze incredibilmente arricchenti che migliorano di gran lunga l’esperienza degli utenti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net