giovedì, Ottobre 29, 2020
Home > Abruzzo > Ex Carichieti: il management di Francesco Di Tizio

Ex Carichieti: il management di Francesco Di Tizio

Il Forum “Chi ha ucciso Carichieti”, attivo sui social da alcuni mesi, intende essere luogo di confronto e informazione sulle dinamiche che hanno caratterizzato la vicenda ex Carichieti. Mentre la Procura continua ad indagare sui due commissari inviati dalla Banca d’Italia sotto accusa per bancarotta fraudolenta, il forum pone l’attenzione sull’operato di quello che è stato considerato il capro espiatorio della vicenda, Francesco Di Tizio, ex direttore generale della Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti dal 1998 al 2009.

Al momento dell’arrivo di Di Tizio in Carichieti, la banca era in sofferenza ed era pronta a passare sotto il controllo di Cariplo. L’allora neo direttore intraprese una corposa azione di risanamento, sperimentando la cartolarizzazione dei prestiti in sofferenza con un’operazione da 50milioni di euro ammortizzati in cinque anni. La banca, così, ripartì da zero per spiccare il volo negli anni successivi. La gestione Di Tizio ha rappresentato l’epoca d’oro per Carichieti che si estese in ben sei regioni incrementando raccolta e impieghi per più di 3 miliardi di euro. L’ultimo bilancio aziendale del 31 dicembre 2009, in cui compare Di Tizio come direttore generale, è ancora un bilancio in utile e con tutti i parametri gestionali nella norma. Per gli elementi di dettaglio qui di seguito il link relativo alla ricostruzione dell’intero management Di Tizio a cura del giornalista Ferruccio Benvenuti: https://www.youtube.com/watch?v=E5mRQD1GwI4

Il forum auspica che si giunga ad una conclusione degli innumerevoli tentativi di strumentalizzazione che hanno come unico scopo quello di generare confusione nell’opinione pubblica e che si faccia luce prima possibile sulla vicenda.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *