sabato, Gennaio 16, 2021
Home > Sport in Pillole > GLS Dolphins Ancona, analisi del match vinto contro gli Hogs Reggio Emilia

GLS Dolphins Ancona, analisi del match vinto contro gli Hogs Reggio Emilia

Ultima analisi sulla vittoria di Reggio Emilia che ha permesso alla under 19 dei GLS Dolphins Ancona di accedere ai playoff. Prima della seconda pausa stagionale. Prima dello sprint finale.

Come sempre è con noi il coach di questa straordinaria squadra, Andrea Polenta. Coach, lo aveva detto lei, il suo staff, i dirigenti. Non sarebbe stata una passeggiata «E infatti non lo è stata. Eravamo tutti convinti di questo».

Come mai? «Loro sono una buona squadra. All’andata da noi hanno probabilmente avuto una giornata sin troppo storta. E infatti in casa hanno fatto molto bene. Hanno un buonissimo attacco ed una buon a difesa. Il fattore campo ed il tifo non sono inoltre fattori secondari».

E noi? «Noi causa qualche infortunio di troppo abbiamo dovuto rinunciare ad un po’ di difensori. La mancanza di esperienza in alcuni casi si è sentita e così il running back Sabbioni e gli altri sono riusciti spesso a farci male. Ovviamente non faccio i nomi di chi ha commesso errori. In attacco invece le cose hanno girato alla grande e per il meglio. Poche sbavature. Tutto ciò ha reso la partita bella ed equilibrata per tre dei quattro quarti».

Le note più positive? «Se proprio devo fare un nome direi Raffaele Rotelli che è tornato a giocare una partita intera da quarterback e Matteo Bussaglia e Romano Pazzaglia. Ricordo a tutti che questi due ragazzi a ferragosto dovevano ancora indossare l’armatura per la prima volta. Domenica sono andati entrambi in touchdown. Bella anche la partita come ricevitore interno di Mattia Gallina. Inoltre un grazie al lavoro svolto dagli special team, segno che l’intenso lavoro svolto nella settimana di riposo è servito».

Ora ancora una settimana di pausa e poi il gran finale. «Lavoreremo e intensamente in questa settimana di sosta perché non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Poi ospiteremo Sarzana che non è la cenerentola del girone. Ha battuto Bologna e non verrà al Mandela a fare una scampagnata. E poi i Warriors a Bologna. Ripeto, non possiamo abbassare la guardia».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *