sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “Quarto Grado” del 30 novembre su RETE 4: l’arresto di Gianfranco Zani

Anticipazioni per “Quarto Grado” del 30 novembre su RETE 4: l’arresto di Gianfranco Zani

quarto grado

Questa sera alle 21:25, su RETE 4 andrà in onda la nuova puntata di “QUARTO GRADO” il popolare programma di cronaca nera condotto da Gianluigi Nuzzi ed Alessandra Viero.

La trasmissione aggiornerà gli spettatori sull’agghiacciante omicidio di Marco Zani, il ragazzino morto il 22 novembre a Sabbioneta (Mantova) nell’incendio della casa di famiglia; Gianfranco Zani, il padre che viene accusato di avere appiccato il fuoco, proclama la propria innocenza, nonostante la convalida del suo arresto disposta dal Giudice delle indagini preliminari.

Poi il prosieguo della puntata sarà incentrata su due casi storici di cronaca nera. L’omicidio di Yara Gambirasio e quello del piccolo Loris Stival.

A distanza di otto anni dalla scomparsa di Yara che tornava a casa dalla palestra di ginnastica ritmica il 26 novembre del 2010, è giunta la condanna definitiva all’ergastolo di Massimo Bossetti. La sentenza è stata pronunciata  il 12 ottobre scorso ma il muratore di Mapello non si rassegna.

Dal carcere continua a protestare la propria estraneità ai fatti ed i legali di Bossetti stanno valutando l’estremo tentativo di un ricorso alla Corte Europea dei diritti umani: la trasmissione fornirà gli ultimi aggiornamenti sui possibili scenari futuri della vicenda.

Per quanto riguarda invece la tragica vicenda di Loris Stival, ucciso ad otto anni a Santa Croce Camerina nel Ragusano la Corte d’Assise d’Appello di Catania ha condannato a 30 anni di reclusione per omicidio la madre del bambino, Veronica Panarello.

Confermata quindi la sentenza di primo grado, anche se nemmeno la pronuncia di appello è riuscita a fare luce sul misterioso e indicibile movente del delitto.

Ancora una puntata di grande interesse quindi per “”Quarto Grado” stasera alle 21:30, su RETE 4.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *