domenica, agosto 25, 2019
Home > Sport in Pillole > Una grande Samb ferma a domicilio la capolista Pordenone. La gara termina sul risultato di 1-1

Una grande Samb ferma a domicilio la capolista Pordenone. La gara termina sul risultato di 1-1

< img src="https://www.la-notizia.net/samb" alt="samb"

di Marco De Berardinis

Samb: ottima prova dei ragazzi di Roselli che hanno affrontato a viso aperto i friulani. Le reti segnate nel primo tempo da Gavazzi per i friulani e Fissore per i rivieraschi

Un’ottima Samb, la più bella in trasferta di questa stagione, ferma a domicilio la capolista Pordenone. Questo in sintesi il commento della gara Pordenone-Samb che ha visto i rivieraschi affrontare a viso aperto la capolista senza nessun timore reverenziale, ribattendo colpo su colpo agli attacchi dei friulani intenzionati a portare a casa i tre punti sin dalle battute iniziali. Un pareggio più che meritato per i rossoblu che hanno concesso una sola palla goal alla capolista trasformata da un gran tiro di Gavazzi che si è infilato sotto l’incrocio, rivieraschi che hanno subito rimediato con il primo goal in rossoblu di Fissore. Primo tempo spumeggiante con continui capovolgimenti di fronte, ripresa combattuta ma meno spettacolare con i rossoblu sempre pronti a ribattere alle iniziative dei friulani.


Contro i neroverdi il tecnico umbro si affidava di nuovo al collaudato 3-5-2 ed effettuava un solo cambio rispetto alla gara vinta contro le Ternana, nello specifico, Celjak affiancava nel tridente difensivo Biondi e Miceli, con Fissore veniva proposto lungo l’out mancino mentre Ilari tornava nel suo ruolo naturale di centrocampista. In casa neroverde il tecnico Tesser, rispetto alla gara vinta a Fermo effettuava solo due cambi, nello specifico, a centrocampo Berrettoni prendeva il posto di Zammarini, mentre in avanti Ciurria sostituiva Germinale.

PRIMO TEMPO

Partenza al fulmicotone delle due formazioni che senza tanti tatticismi badavano più ad offendere che a difendersi, rossoblu subito in partita che ribattevano colpo su colpo agli attacchi dei ramarri affrontando a viso aperto la capolista. Dopo tre giri di lancette un tiro di Berettoni dal limite sfiorava il palo. Un minuto più tardi erano i rossoblu a sfiorare il palo con un tiro di Fissore dai venti metri. Al 6’ Russotto su punizione colpiva il palo esterno. Al 14’ ramarri in vantaggio con un gran tiro dai trenta metri di Gavazzi che si infilava sotto l’incrocio, nulla poteva il buon Sala.

I rossoblu non si perdevano d’animo e subito si buttavano in avanti alla ricerca del pareggio costringendo nella propria trequarti la capolista. Il pareggio arrivava al minuto 25 con Fissore che raccoglieva una punizione battuta da Russotto sul secondo palo, il colpo di testa del difensore rossoblu si infilava in rete non dando scampo all’ex rossoblu Bindi. Parità ristabilita. Quattro minuti più tardi rossoblu vicini al raddoppio con Stanco, il suo colpo di testa, su cross di Ilari, veniva deviato in angolo da Bindi.

La gara non aveva pause, entrambe le squadre attaccavano alla ricerca del secondo goal, più intraprendente la capolista che non ci stava al pareggio, ma la Samb si dimostrava all’altezza. Rispondeva il Pordenone al 34’ con Bombagi, il suo colpo di testa veniva deviato in angolo da Sala. Al 41’ un’altra incornata, questa volta di Barison, la sfera sfiorava la traversa. Il primo terminava con il Pordenone in avanti, ma con i rossoblu che controllavano senza grossi patemi la gara. Dopo un primo tempo combattuto le due squadre andavano al risposo sul risultato di 1-1.

SECONDO TEMPO

Al ritorno dagli spogliatoi, la formazione friulana si presentava con due nuovi innesti nel tentativo di dare più vivacità alla propria manovra. Infatti si gettavano subito in avanti i ragazzi di Tesser ed attaccavano a pieno organico, tant’è che al minuto 56’ sugli sviluppi di un angolo, Ciurria con un gran tiro dal limite costringeva Sala alla parata a terra. Al 61’ un cross dal fondo di De Agostini veniva intercettato da Zammarini, il sinistro del giocatore friulano sfiorava la traversa.

I rossoblu rispondevano in due circostanze, nella prima, dopo un batti e ribatti in area neroverde, Signori andava al tiro, la sfera terminava di poco alta sopra la traversa, nella seconda un colpo di testa di Ilari sfiorava il palo della porta difesa da Bindi. A questo punto il tecnico Tesser inseriva Germinale per Burrai passando di fatto al 4-3-3 per cercare di vincere la gara.

I friulani continuavano ad attaccare ma non creavano seri pericoli alla porta difesa da Sala se non qualche mischia ed un tiro di Barison ben disinnescato da Sala, anzi era la Samb al 91’ sugli sviluppi di un angolo, a sfiorare il palo con un colpo di testa Miceli. Al 93’ ancora Barison faceva venire i brividi a Sala, la sfera terminava di poco sul fondo. La gara terminava praticamente qui, dopo cinque minuti di recupero, con i rossoblu per portavano a casa un prezioso quanto meritato pareggio in casa della capolista. Mercoledì rossoblu di nuovo in campo, infatti saranno di scena al Liberati di Terni per il recupero della gara di andata.

Questo il tabellino della gara Pordenone – Sambenedettese.

PORDENONE (4-3-1-2):  Bindi; Semenzato, Vogliacco, Barison, De Agostini; Gavazzi, Burrai (79’ Germinale), Bombagi (46’ Rover); Berrettoni © (46’ Zammarini); Candellone, Ciurria (58’ Magnaghi). A disp.: Meneghetti, Damian, Magnaghi, Frabotta, Florio, Bassoli, Cotali. All. A. Tesser

SAMBENEDETTESE (3-5-2):  Sala; Celjak, Miceli, Biondi; Rapisarda ©, Ilari (83’ Caccetta), Gelonese, Signori (64’ Rocchi), Fissore; Russotto, Stanco (64’ Di Massimo). A disp.: Pegorin, Bove, Calderini, D’Ignazio, Panaioli. All. G. Roselli

ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova. Giudici di linea: Cataldo/Ceccon

NOTE: Pomeriggio soleggiato dal clima primaverile, temperatura di 16° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 2.000 circa, di cui 61 giunti da San Benedetto. Pordenone in casacca neroverde e pantaloncini neri, Samb in completo bianco con banda orizzontali rossa e blu.

MARCATORI: 14’ Gavazzi (P.), 25’ Fissore (S.)

AMMONITI: 27′ Bombagi (P.), 44’ Miceli (S.), 73’ Rocchi (P.), 88’ Russotto (S.)

ANGOLI8 – 4

RECUPERO: 1’ 0° T. – 5’ 2° T.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: