domenica, Novembre 29, 2020
Home > Mondo > Abdica l’Imperatore giapponese che ha dato un volto umano alla monarchia

Abdica l’Imperatore giapponese che ha dato un volto umano alla monarchia

< img src="https://www.la-notizia.net/imperatore" alt="imperatore"

TOKYO – Tre decenni dopo essere salito al trono e tre anni dopo aver chiesto di dimettersi , l’imperatore giapponese martedì sara’ il primo, in più di due secoli, ad abdicare.

L’imperatore Akihito, 85 anni, figlio di Hirohito, rinuncerà al trono in una breve cerimonia martedì pomeriggio, passando il ruolo simbolico al figlio maggiore, Naruhito, 59 anni. L’ultimo imperatore a rinunciare al proprio ruolo fu Kokaku, nel 1817.

L’imperatore, un tempo considerato un semidio, è ora una figura del tutto simbolica in Giappone. Akihito, insieme a sua moglie, l’imperatrice Michiko, sono stati molto popolari tra i giapponesi perché hanno cercato di avvicinare la monarchia al  popolo.

Akihito e Michiko hanno viaggiato per tutto il Giappone. Hanno visitato la regione di Kobe dopo il terremoto del 1995 che ha ucciso circa 6.500 persone.

Dopo il terremoto e lo tsunami del 2011, che ha ucciso quasi 16.000 persone nel nord del Giappone e causato un disastro nucleare, l’imperatore ha dato un indirizzo televisivo nazionale senza precedenti, chiedendo alle persone di agire con compassione “per superare questi tempi difficili”.

Come successore di Hirohito, anche Akihito si è assunto il compito di espiare i peccati di guerra del Giappone. Ha viaggiato in tutta l’Asia verso paesi che erano stati attaccati o conquistati dal Giappone durante la seconda guerra mondiale, diffondendo un messaggio di pace.

Quando Akihito sali’ al trono nel 1989, fu dopo che suo padre ebbe una malattia prolungata. Akihito, che è stato trattato per cancro alla prostata nel 2003 e sottoposto a intervento chirurgico al cuore nel 2012, potrebbe aver voluto evitare di sottoporre il figlio a un periodo di tale limbo.

Ma la decisione di abdicare non era l’unica cosa da fare dell’imperatore. Richiedeva un atto speciale del Parlamento, approvato nel 2017 . La legge si applica solo a lui e non ai futuri imperatori.

Si prevede che Akihito si rivolgerà alla nazione un’ultima volta dopo la cerimonia di abdicazione. Anche se Naruhito diventerà immediatamente imperatore martedì, la cerimonia ufficiale in cui riceverà le sacre insegne imperiali si terrà mercoledì mattina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *